633 CONDIVISIONI
29 Novembre 2010
23:13

Mario Monicelli è morto: addio al regista della commedia all’italiana

Si lancia dal quinto piano dell’ospedale, dove era ricoverato nel reparto di urologia: Mario Monicelli muore cosi’ all’età di 95 anni.
A cura di cinema fanpage
633 CONDIVISIONI
Immagine

Il mondo del cinema italiano piange questa sera la morte di uno dei più grandi registi del paese: Mario Monicelli è deceduto questa sera dopo essersi gettato dal quinto piano dell’ospedale San Giovanni di Roma. Ricoverato nel reparto di urologia a causa di una malattia molto grave, il regista avrebbe deciso di togliersi la vita tuffandosi nel vuoto. Nonostante i soccorsi siano stati immediato, non è stato possibile salvare la vita di Monicelli.

Mario Monicelli aveva firmato alcune delle opere più importante della commedia italiana, tra cui ricordiamo – realizzato con Steno – “Guardie e ladri (1951), “I soliti ignoti” (tra i cui attori Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Totò e Claudia Cardinale), “La Grande Guerra” (1959), “L'armata Brancaleone” (1965) e “La ragazza con la pistola” (1968). Rispondendo ai desideri di Pietro Germi, realizza anche “Amici miei”. Più tardi firma altri capolavori noti al grande pubblico, quali “Speriamo che sia femmina” (1985) e “Parenti serpenti” (1993).

Sul luogo in cui è morto uno dei maestri della commedia italiana si trova adesso la polizia scientifica per appurare la dinamica dell’incidente. Monicelli, nato a Viareggio il 15 maggio del 1915, muore all’età di 95 anni. Forse suicida, come il padre Tomaso nel 1946.

633 CONDIVISIONI
Immagine
Morto Carlo Ausino, addio al regista di "Torino violenta"
Immagine
Tutti gli italiani che hanno vinto l'Oscar: film, registi e attori premiati
Immagine
Morta Elsa Raven, attrice di Titanic e Ritorno al futuro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni