Le immagini del trailer di 50 sfumature di grigio, che per inciso sta facendo il giro del mondo ed è il più visto del 2014, a dispetto della loro discrezione, fanno già intuire, ampiamente, dove vogliono andare a parare. E considerando che la trama la conoscono più o meno tutti (tutti quei milioni di persone che hanno letto il libro), è facile che imbarazzi chiunque, figurarsi la mamma di colei che il film lo interpreta. E' il caso di Melanie Griffith, che Dakota Johnson, l'attrice che interpreta Anastasia Steele, l'ha messa al mondo, con Don Johnson, poco più di 20 anni fa.

Il divieto per i genitori di Dakota Johnson

Ebbene, nonostante entrambi i genitori abbiano familiarità con il mondo del cinema e l'idea di stare sul set come nella vita normale, ovvero la maniera più naturale possibile, Melanie Griffith ha rivelato in un'intervista che la figlia abbia velatamente imposto ad entrambi di non andare a vedere il film quando, a febbraio 2015, uscirà nelle sale di tutto il mondo: "Voi, ragazzi, non potete andarci, non c'è storia". Avrebbe detto questo ai genitori Dakota, probabilmente imbarazzata di quello che verrà mostrato sullo schermo con Jamie Dornan, l'attore che interpreta Christian Grey. Eppure Melanie Griffith aggiunge di essere già stata un paio di volte sul set, durante la realizzazione: "Ci sono passata mentre filmavano cose normali, giusto qualche scena". Eppure lei, attrice ampiamente navigata, deve aver capito la richiesta della figlia, anche se probabilmente non la esaudirà, se non altro perché rischia di non sentir parlare d'altro nei giorni d'uscita, che non del film di sua figlia. Nell'intervista le è stata fatta anche qualche domanda in proposito della separazione con Antonio Banderas:

Sto bene, sto facendo molte cose, in questo momento non si tratta di curare la mia carriera, ma solo di essere serena. I miei figli sono cresciuti, sto divorziando, sono felice.

Don Johnson: "Non andremo a vederlo"

Dello stesso parere della Griffith è Don Johnson, il padre di Dakota appunto, che si è limitato a dire di essere certo che sua figlia sarà capace di interpretare il ruolo di Anastasia nel migliore dei modi, un personaggio che in molti, i più, avranno già immaginato nella loro testa. Quanto al divieto di Dakota di non andare a vederlo al cinema, lui non si è imposto, né opposto: "E' quello che faremo".