Che Mickey Rourke fosse un personaggio pubblico del tutto particolare, avevamo già avuto modo di intuirlo, ma nell'ultima sua uscita l'attore di The Wrestler ce ne ha dato, se possibile, ulteriore conferma. Attraverso le sue pagine social Rourke ha pesantemente attaccato Robert De Niro, collega nei confronti dei quali non nutre, notoriamente, molta stima. Lo aveva già attaccato pubblicamente in un'intervista alla Tv italiana, ospite di Live – Non è la d'Urso alcuni mesi fa, quando lo aveva accusa di aver ferito i suoi sentimenti in passato. Stando a quanto raccontato da Rourke, De Niro avrebbe fatto di tutto per farlo estromettere da progetti importanti in passato, a cominciare da un film con Scorsese.

L'attacco di Mickey Rourke

Nel violento post pubblicato sui social Mickey Rourke si è rivolto direttamente a Robert De Niro: "Ehi Robert De Niro, sì, sto parlando proprio con te, grande fottuto piagnucolone. Un mio amico mi ha appena detto che qualche mese fa hai detto a un giornale: “Mickey Rourke è un bugiardo che dice solo stronzate”. Il messaggio quindi prosegue così:

Ascolta Mr. Tipo difficile da film, sei la prima persona che mi abbia mai chiamato bugiardo. Lascia che ti dica una cosa, coglione, quando ti vedo, lo giuro su Dio, su mia nonna, su mio fratello e su tutti i miei cani, ti umilierò al cento per cento. Parola di Mickey Rourke. Dio mi è testimone.

La presunta rottura tra Rourke e De Niro di 30 anni fa

La presunta faida tra Mickey Rourke e De Niro risalirebbe a circa 30 anni fa, come aveva appunto raccontato Rourke a Barbara d'Urso in televisione. Martin Scorsese lo avrebbe voluto nel suo film con Al Pacino, Joe Pesci, Chris Walken e Robert De Niro, ma quest'ultimo si sarebbe opposto alla sua presenza nel film, a quanto pare lasciando intendere che si sarebbe tirato indietro se Rourke avesse partecipato. Queste le parole dell'attore: "l’addetto al casting ha riferito al mio manager che Robert de Niro si rifiutava di lavorare in un film con me".