4.175 CONDIVISIONI
15 Novembre 2015
14:55

Moira Orfei domatrice di leoni e al cinema di uomini, anche Totò perse la testa per lei

Alla carriera circense, Moira Orfei ha condotto in parallelo una ricca carriera cinematografica, dai film di Pietro Germi ai cinepanettoni. Fece impazzire anche Totò: “Mi faceva una corte spietata”, disse.
4.175 CONDIVISIONI

La scomparsa di Moira Orfei ad 83 anni ci riporta indietro nel tempo, riaffiorano i ricordi e ci lasciano scoprire un artista quanto mai poliedrica. I trionfi circensi mai in secondo piano rispetto però ad una passione altrettanto grande, quella del cinema. La sua attività cinematografica si divide in due periodi: dapprima ha sfruttato la sua incredibile bellezza, come in "Signore & signori" di Pietro Germi, per poi vederla impegnata in ruoli dove è diventata un po' macchietta di se stessa, come in "Vacanze di Natale '90" dove era la moglie di Christian De Sica, assilante, gelosa e con una passione per il sadomaso.

Da domatrice di leoni a domatrice di uomini, fece impazzire anche Totò come rivelò lei stessa in un'intervista a Novella 2000:

Il Principe De Curtis, Totò, aveva perso la testa per me, mi faceva una corte spietata! Ci sapeva fare, era un vero gentiluomo. Ma non era per niente il mio tipo! Sono stata gentile ma ho declinato l’offerta, lui ha capito e siamo rimasti ottimi amici.

Pietro Germi disse che, se avesse studiato recitazione anziché le arti circense, sarebbe potuta diventare un'attrice grandissima, anche più grande di Sophia Loren. Nonostante tutto, si è tolta la soddisfazione di dividere il set con i maggiori attori della storia italiana. In "Casanova '70" è stata al fianco di Marcello Mastroianni, è stata Ottavia nel film "Totò e Cleopatra" e ancora con Macario ed il principe della risata per "Il monaco di monza".

La "cofana", la celebre pettinatura merito di Dino De Laurentiis

La "cofana", la celebre pettinatura che ha reso celebre Moira Orfei, fu un'idea di Dino De Laurentiis. Fu proprio la circense a rivelarlo in un'intervista:

La pettinatura credo sia la cosa che più mi contraddistingue da sempre: fu proprio de Laurentiis a insegnarmi a pettinarmi così. Per il resto ho fatto sempre da sola mescolando un po’ di stile circense con le cose che in giro per l’Italia e per il mondo mi piacevano. Pensa che non ho mai voluto truccatori o parrucchieri: al circo bisogna saper fare tutto! La moda mi piace, la guardo, ma Moira è Moira! Ho inventato il mio stile un po’ forte, magari, ma altrimenti non sarei me stessa.

Natale in India, il suo ultimo film con De Sica e Boldi

Sono tanti i film che vedono la partecipazione di Moira Orfei. Dopo gli anni '60, che resteranno i più prolifici artisticamente, Moira tornerà al cinema per sette volte, tra cui "Profumo di donna" nel 1974, "Viaggio di nozze in giallo" nel 1990 e due cinepanettone, un "Vacanze di Natale ‘9o", dove interpreta la moglie assilante e "burina" di Christian De Sica e "Natale in India" nel 2003. Questo sarà il suo ultimo film dove interpreterà il ruolo di se stessa. Non c'era miglior modo per salutare le scene.

 
4.175 CONDIVISIONI
Morta Moira Orfei, addio alla regina del circo italiano
Morta Moira Orfei, addio alla regina del circo italiano
I funerali di Moira Orfei, in duemila per l'ultimo saluto
I funerali di Moira Orfei, in duemila per l'ultimo saluto
I funerali di Moira Orfei
I funerali di Moira Orfei
91.973 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni