È morta Emma Chambers, volto di pellicole popolari e conosciute a livello internazionale, tra le quali spicca certamente "Notting Hill". L'attrice britannica aveva 53 anni e la notizia della sua morte è stata resa nota pochi minuti fa dai media d'oltremanica. Un comunicato reso pubblico dall'agenzia che ne curava gli interessi, afferma che l'attrice sia morta per cause naturali, aggiungendo: "Emma ha dato vita tanti volti, facendo ridere molte persone e portando gioia". Emma Chambers era sposata con l'attore britannico Ian Dunn.

La vita e la carriera di Emma Chambers

Emma Chambers è nata a Doncaster, dove ha frequentato l'istituto scolastico St.Mary. Successivamente ha proseguito il suo percorso scolastico alla St Swithum School, a Winchester, nell'Hampshire, prima di frequentare la scuola d'arte drammatica Webber Douglas a partire dal 1980. La carriera di Emma Chambers non è fatta solo di cinema. Il suo percorso artistico parte dal teatro, con un'esperienza durata più di dieci anni su vari palchi. Da qui la carriera da attrice televisiva. L'artista è inoltre molto nota in Inghilterra per il ruolo di Alice Tinker nella serie della BBC dal titolo "The Vicar of Dibley", ricoperto dal 1994 al 2007. Nel 1998 ha recitato la parte di Helen Yardley nella serie tv "How Do You Want Me?".

Nel 1999 il film Notting Hill

Nel 1999 ha invece preso parte al già citato film con Julia Roberts e Hugh Grant in cui interpretava il ruolo di Honey, sorella del protagonista che si ritrovava ad avere una storia d'amore con una dive del cinema. Dello stesso anno è il suo secondo film "Bravo Two Zero". Nel 2000 è stata Martha Thompson in "Take a Girl Like You". Importante anche la carriera da doppiatrice. Ha prestato la voce per il film d'animazione "The Wind in the Willows" nel 1995. Nel 2003 ha inoltre doppiato la serie tv "Little Robots".