Addio alla britannica Tania Mallet, modella e attrice che si è guadagnata un posto nella storia del cinema come Bond Girl grazie alla sua apparizione nel film "Agente 007 – Missione Goldfinger" al fianco di Sean Connery. Nel terzo film della saga sull'agente segreto più famoso al mondo, la Mallet interpretava il ruolo di Tilly Masterson. Cugina dell'attrice Helen Mirren, la Mallet è morta a 77 anni.

Il ruolo in Goldfinger

Nel film di James Bond, la Mallet interpretò la sorella di un'altra delle bionde presenti, Jill Masterson. Se nella pellicola quest'ultima fa una pessima fine (per intenderci, è la disgraziata eroina che viene ricoperta di vernice d'oro), anche la povera Tilly, alleatasi a Bond per vendicare Jill, finirà uccisa da Oddjob, letale tirapiedi di Goldfinger. Dopo il film di Guy Hamilton, la Mallet apparve solo in un piccolo ruolo nella serie tv "Gli infallibili tre". Alla carriera recitativa preferì quella più remunerativa di modella, grazie alla quale, come raccontò anni dopo la cugina Helen Mirren, riusciva a mantenere l'intera famiglia.

Il cordoglio della pagina di 007

Alla notizia della sua morte, l'account ufficiale della saga di James Bond ha pubblicato un messaggio di cordoglio: "Ci dispiace molto sapere che Tania Mallet, che ha interpretato Tilly Masterson in GOLDFINGER, è morta. I nostri pensieri sono per la sua famiglia e gli amici in questo momento triste". Curiosità: la produzione di 007 l'aveva considerata prima ancora di "Goldfinger", per il ruolo di Tatiana in "Dalla Russia con amore". Benché nata da mamma russa, la Mallet alla fine venne scartata per il suo accento britannico: ironia della sorte, al suo posto fu scelta l'italiana Daniela Bianchi.