video suggerito
video suggerito

Morte James Gandolfini, è stato il figlio 13enne Michael a dare l’allarme

Emergono altri particolari in merito alla morte di James Gandolfini, scomparso ieri sera a Roma in seguito a un infarto. L’attore si trovava nella sua stanza d’albergo insieme al figlio, che è stato il primo a chiamare i soccorsi.
A cura di Laura Balbi
14 CONDIVISIONI
Immagine

La notizia della morte di James Gandolfini si è diffusa subito attribuendo la scomparsa dell'attore a un infarto, mentre si trovava a Roma. Secondo quanto riporta l'Ansa sarebbe stato suo figlio 13enne Michael a dare l'allarme quando il padre è stato colto da un malore improvviso nel bagno dell'Hotel Boscolo della capitale. A darne notizia alla Nbc sarebbe stato il manager dell'albergo dove Gandolfini alloggiava. L'attore era ancora vivo quando è arrivata l'ambulanza, ma durante il trasporto al Policlinico di Roma si è spento. Il malore ha colpito il protagonista della serie tv I Soprano intorno alle 22 di ieri sera, mentre si trovava nella sua stanza d'albergo insieme al figlio. Proprio quest'ultimo ha chiesto aiuto al personale dell'hotel che ha provato invano a rianimarlo. James Gandolfini era atteso al Taormina Film Fest e verrà omaggiato proprio in occasione della kermesse. A Roma con l'attore e il figlio Michael anche la moglie Deborah Lin e la figlia Liliana Ruth di appena 9 mesi.

14 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views