Massimo Boldi ricorda con affetto l'amico Carlo Vanzina, il regista che l'ha diretto in tanti successi e che è scomparso nella notte tra il 7 e l'8 luglio, a 67 anni. Commosso l'omaggio dell'attore, che ha salutato il cineasta attraverso un video pubblicato sulla sua pagina Facebook:

Oggi se n'è andato uno dei più cari amici, amici veri. Insieme abbiamo creato qualcosa di straordinario. Il mio amico Carlo Vanzina non c'è più, se n'è volato in cielo. È lui che ha creato la coppia con Christian, che stiamo portando avanti. Ti vogliamo tanto bene Carlo, andrai a star meglio. Un bacio e un abbraccio a tutta la tua famiglia, a tutti quelli che ti vogliono bene, a tuo fratello Enrico, a tutti noi.

La morte di Carlo Vanzina

Vanzina si è spento questa notte a 67 anni, era nato a Roma il 13 marzo 1951. Re della commedia all'italiana degli ultimi 40 anni, lui e Enrico erano figli d'arte: il padre Steno (nome d'arte di Stefano Vanzina) è stato un grande regista, autore e vignettista italiano tra gli artefici della commedia all'italiana fino agli anni '80. Vanzina se n'è andato dopo aver lottato contro una lunga malattia.

La carriera di Boldi con Carlo Vanzina

A Carlo Vanzina e al fratello Enrico, produttore, Boldi deve gran parte del suo successo: con la coppia di fratelli più celebre della commedia italiana, "Cipollino" realizzò una sequela infinita di film fortunatissimi al botteghino e cult del cinema nostrano. Lavorò con Carlo già nel 1976 con Luna di miele in tre e nel 1982 con Eccezzziunale… veramente. Poi, fu diretto dal regista romano in Yuppies – I giovani di successo, Montecarlo Gran Casinò, Sognando la California, S.P.Q.R. – 2000 e ½ anni fa, Sognando la California, A spasso nel tempo, Vacanze di Natale 2000, Olé (dopo la momentanea scissione da De Sica) e nella fiction Un ciclone in famiglia.