Lutto negli Usa: è morto l'attore italo-americano Carmen Argenziano, noto soprattutto per il ruolo di Jacob Carter nella serie tv "Stargate SG-1". L'annuncio della scomparsa, avvenuta il 10 febbraio a 75 anni, è stato dato dall'agenzia che lo rappresentava, Event Horizon Talent. Interprete con una carriera lunghissima (apparso in 50 film e in un centinaio di film tv o episodi di serie), era soprannominato "The King" ("Il re").

La carriera nel cinema

Nato in Pennsylvania da genitori di origine italiane, era il figlio del ristoratore Joseph Guy Argenziano e aveva iniziato a recitare a fine anni 60. Dopo essere stato scelto da Francis Ford Coppola per un piccolo ruolo ne "Il padrino – Parte II", aveva recitato in film come "Quella sporca ultima notte", "Coraggio… fatti ammazzare" con Clint Eastwood, "Tutto in una notte", "Sotto accusa" con Jodie Foster, "Abuso di potere", "L'amore all'improvviso", "Nome in codice: Broken Arrow" di John Woo e "Angeli e demoni" con Tom Hanks.

La carriera in televisione

Argenziano era legato in particolar modo al piccolo schermo e l'elenco delle serie in cui è apparso è lunghissimo: "La donna bionica", "Chips", "A-Team" "Cin cin", "Hill Street giorno e notte", "Colombo","Avvocati a Los Angeles" (nel ruolo di Neil Robertson), "Melrose Place" (nei panni del Dr. Stanley Levin),"E.R. – Medici in prima linea", "Walker Texas Ranger", "Dr. House – Medical Division" (era Henry Dobson), "CSI: NY" (nel ruolo di Stanton Gerrard), Febbre d'amore" (in quello di Dennis Ellroy). Il personaggio che però gli ha regalato maggiore popolarità è quello del generale Jacob Carter in "Stargate SG-1", serie tv remake del film "Stargate", con Richard Dean Anderson. Argenziano vi ha recitato in 25 episodi dal 1998 fino al 2005. Ha scritto su Twitter Amanda Topping, attrice della medesima serie: "Sono devastata dalla perdita di un uomo notevole, quel tipo di persone che lasciano un'impronta nel tuo cuore. Riposa in pace dolce Carmen, possiamo gli angeli farti volare via".