È morto all'età di 80 anni, David Winters attore, ballerino, coreografo, regista e produttore britannico naturalizzato statunitense. Partecipò a oltre 150 titoli tra film e serie tv, ma è ricordato in particolare per il ruolo di A-Rab nell'immortale musical "West Side Story", film di Robert Wise e Jerome Robbins premiato con dieci Oscar. Ebbe una relazione con Linda Lovelace, la star del celebre "Gola profonda", che diresse nella commedia "Linda Lovelace for President". Nominato due volte agli Emmy come coreografo, Winters si è spento a Fort Lauderdale, in Florida.

La carriera

Nato David Weizer a Londra, da famiglia ebrea, si trasferì negli Usa nel 1953. Dall'età di 12 anni, apparve in spot pubblicitari e show televisivi. Iniziò a lavorare a Broadway e finì nel cast di "West Side Story": fu uno dei pochi membri del cast del musical teatrale a essere scelto anche per la versione cinematografica, in cui ricreò la sequenza di danza "Cool". Un altro importante spettacolo cui lavorò fu "Gypsy". Divenne quindi un importante coreografo, per diverse pellicole con Elvis Presley tra cui "Viva Las Vegas", con il Re del rock e Ann-Margaret (con quest'ultima lavorò a diverse pellicole), o il film concerto T.A.M.I. Show (con star come Beach Boys, Chuck Berry, James Brown e Rolling Stones).

Fu coreografo di "È nata una stella"

Winters diresse speciali televisivi, il documentario sulle corse automobilistiche "Once Upon a Wheel", il film tv musicale "Dr. Jekyll e Mr. Hyde" con Kirk Douglas e il film concerto "Alice Cooper: Welcome to My Nightmare" (da lui prodotto e coreografato), considerato uno degli spettacoli rock più creativi mai realizzati. Impossibile, però elencare l'enorme mole di titoli che compongono la sua carriera: ricordiamo almeno il suo apporto a "È nata una stella" (la versione del 1976 con Barbra Streisand e Kris Kristofferson) di cui curò le coreografie.