Logan Williams, l'attore sedicenne interprete di Barry Allen nella serie The Flash, è morto a soli 16 anni. A darne notizia nelle scorse ore sono stati alcuni giornali esteri, non fornendo tuttavia le cause del decesso, che in una nota è stato definito assolutamente improvviso e inaspettato e sembra dunque da escludere la possibilità che Williams potrebbe soffrire di un qualche patologia o sindrome che lo abbia portato a questo decesso assolutamente prematuro. A ricordare il giovanissimo collega è stato l'attore Grant Gustin, con lui sul set della serie televisiva, che lo ha ricordato con un lungo post commosso su Instagram.

Il giovane Logan Williams aveva preso parte a a otto episodi della prima e della seconda stagione di The Flash, e aveva inoltre partecipato ad altri show celebri come Supernatural, The Whispers e When Calls the Heart. Elemento ulteriormente triste della vicenda è quanto comunicato dalla madre del ragazzo, la quale ha spiegato che in virtù delle attuali restrizioni per il Coronavirus in Canada, non potrà nemmeno vedere i suoi genitori, nonni del ragazzo, che hanno perso il loro unico nipote.

Ecco la dedica con cui Grant Gust ha voluto ricordare il giovane attore e compagno di avventura, rivolgendosi in particolare alla famiglia, che in questo momento sta soffrendo per la scomparsa del giovane Logan. Queste le parole dell'attore: "Ho appena saputo la devastante notizia che Logan Williams è morto improvvisamente. Questa foto risale alle riprese del pilot nel 2014. Ero rimasto colpito non solo dal suo talento, ma anche dalla sua professionalità sul set. I miei pensieri e le mie preghiere sono rivolte a lui e alla sua famiglia durante quello che sono certo sia per loro un periodo difficile oltre ogni immaginazione".