La morte di Irving Burgie a 96 anni, storico musicista, compositore e paroliere di molti dei successi di Harry Belafonte, ci riporta cinematograficamente a "Beetlejuice – Spiritello Porcello". Nel film di Tim Burton, uscito nel 1988, una delle due canzoni di Belafonte è stata scritta proprio da Burgie. Parliamo di "Day-O" meglio nota come "The Banana Boat Song", canzone più popolare del genere Calipso, riadattata da un originario canto degli schiavi neri che lavoravano la notte per caricare i battelli di banane in Giamaica. Il brano, che ha venduto 100 milioni di copie in tutto il mondo, è stato recentemente campionato dal rapper Lil Wayne per "6 Foot 7 Foot".

La sequenza di Beetlejuice

La scena della cena sulle note di "Day-O" è probabilmente una delle più memorabili, bizzarre e riconoscibili dell'intera carriera di Tim Burton. Durante la cena organizzata da Delia, lei e i suoi ospiti vengono posseduti da Ada (William Baldwin) e Barbara (Geena Davis) e costretti a ballare sulle note del brano cantato da Harry Belafonte e Irving Burgie prima che i gamberi nei loro piatti diventino mani mostruose che li afferrano dalla testa per tirarli giù. Una scena che ha dato nuova linfa alla canzone, su ammissione dello stesso Belafonte, oggi 92 anni: "Nessuno mi aveva mai chiesto la canzone per qualcosa del genere" – ha detto in una intervista recente – "Ne fummo tutti piacevolmente sorpresi". 

La carriera di Irving Burgie

Irving Burgie scrisse otto delle undici canzoni incluse nell'album "Calypso" di Harry Belafonte. Quell'album ha realizzato il record di essere stato il primo a superare il milione di copie negli Stati Uniti d'America. In carriera tante collaborazioni. Ricordiamo quelle con Jimmy Buffett, Chuck Berry e Sam Cooke e tanti hanno cantato sue canzoni, da Miriam Makeba a Julio Iglesias. S