È morto Leonard "Lennie" Niehaus sassofonista di fama mondiale e stretto collaboratore di Clint Eastwood, per cui ha composto una ventina di colonne sonore per altrettanti film. È deceduto in una casa di riposo di Redlands, in California, all'età di 90 anni, e a dare la triste notizia della morte sopraggiunta giovedì scorso è stata la famiglia, che ha rilasciato delle toccanti dichiarazioni al The Hollywood Reporter.

Le musiche dei film di Clint Eastwood

Leonard Niehaus è stato contralto della West Coast e ha suonato con la band jazz di Stan Keaton. Dalla sua penna sono nate le colonne sonore di numerosi film diretti da Clint Eastwood, tra cui: "Il cavaliere pallido" (1985), "Gunny", (1986), "Mai troppo giovane per morire" (1986), "Bird" (1988), "Cacciatore bianco, cuore nero" (1990), "La recluta" (1990), "Gli spietati" (1992), "Un mondo perfetto" (1993), "I ponti di Madison County" (1995), "Potere assoluto" (1997), "Mezzanotte nel giardino del bene e del male" (1997), "Fino a prova contraria" (1999), "Space Cowboys" (2000), "La tempesta perfetta" (2000), "Debito di sangue" (2002), "Changeling" (2008). Leonard Niehaus ha scritto le musiche anche della mini serie tv "Titanic" per la regia di Robert Lieberman.

Il sodalizio con Jerry Fielding

La sua carriera ha toccato la vetta della popolarità negli anni '50, quando manifestò doti come arrangiatore e compositore in aggiunta a quelle di musicista, diventando così una delle figure di riferimento del panorama jazz. Per la scrittura e l'esecuzione delle musiche dei film di Eastwood, si generò un sodalizio con Jerry Fielding, molto amato dallo stesso Clint e conosciuto nell'ambito delle colonne sonore per il cinema, soprattutto nei generi western e poliziesco. La prima colonna sonora cinematografica che aveva i loro nomi fu quella per il film "Corda tesa" del 1984, per la regia di Richard Tuggle, in cui Clint Eastwood era il protagonista.