21 Aprile 2021
15:00

Morto Monte Hellman, grande regista americano e produttore de Le Iene di Tarantino

Addio a uno dei grandi registi del cinema indipendente e del western revisionista americano, sodale di Jack Nicholson e Warren Oates, poi produttore esecutivo per il film d’esordio di Quentin Tarantino (che lo premiò a Venezia 2010). Tra i suoi lavori più noti, La sparatoria, Le colline blu e Strada a doppia corsia.
A cura di Valeria Morini
Immagine

Addio al grande regista americano Monte Hellman, morto all'età di 91 anni. Si è spento il 20 aprile all'Eisenhower Medical Center di Rancho Mirage, in California, dopo una caduta in casa. Era uno dei nomi più illustri del cinema indipendente statunitense attivo soprattutto negli anni 60 e 70, noto per film come La sparatoria, Le colline blu, entrambi con Jack Nicholson, o Strada a doppia corsia. Tra i suoi grandi contributi alla settima arte, anche quello di aver contribuito al lancio di Quentin Tarantino, suo grande ammiratore: Hellman fu il produttore esecutivo del suo film d'esordio, Le iene.

La carriera di Monte Hellman

Immagine
La sparatoria

Newyorchese nato il 12 luglio 1929, amante della fotografia e diplomato in teatro, con un'esperienza in radio, studiò cinema alla prestigiosa UCLA e dopo gli inizi come montatore crebbe sotto l'ala del grande Roger Corman che lo fece debuttare come regista in Beast from Haunted Cave. Sempre con Corman, diresse alcune scene di La vergine di cera. Fondatore della Proteus Film con Jack Nicholson, resta noto soprattutto per alcuni western crespuscolari che hanno dato un'impronta moderna e atipica al genere. Parliamo di quelli che sono considerati i suoi capolavori, La sparatoria e Le colline blu, scritto e interpretato da Jack Nicholson. Oltre al sodalizio con Nicholson (che recitò per lui anche in Flight to Fury e Back Door to Hell), è il regista, insieme a Sam Peckinpah, che ha sfruttato più spesso il talento del grande (e sottovalutato) attore Warren Oates: quest'ultimo ha recitato per lui in La sparatoria, Strada a doppia corsia (road movie supercult con i due musicisti James Taylor e Dennis Wilson dei Beach Boys), Cockfighter e Amore, piombo e furore, western italo-spagnolo scritto da Ennio De Concini con Fabio Testi e la fotografia di Giuseppe Rotunno (e Peckinpah attore). Tra i suoi film ricordiamo pure Iguana e Avalanche Express: per quest'ultimo (girato tra Piacenza, Irlanda e a Los Angeles,) non fu accreditato perché si limitò a finire le riprese dopo che morirono per infarto sia il regista Mark Robson che l'attore Robert Shaw. Negli ultimi anni ha diretto alcuni corti: l'ultimo lungometraggio, diretto dopo 21 anni di pausa, è Road to Nowhere, in concorso alla Mostra di Venezia nel 2010.

Immagine
Strada a doppia corsia

Il sodalizio con Quentin Tarantino

Proprio nell'edizione 2010 di Venezia, Helman ricevette un premio speciale, il "Leone d'oro per l'insieme dell'opera", voluto fortemente da Quentin Tarantino che era presidente di giuria. Un bel "grazie" per Hellman, dopo che quest'ultimo aveva prodotto Le Iene, il film del 1992 che ha lanciato Tarantino nell'olimpo del cinema. Il regista italoamericano fu accusato di favoritismo, considerato anche che il Leone d'oro era andato a Somewhere della sua ex compagna Sofia Coppola.

Immagine
Le Iene
Immagine
Quentin Tarantino: "Penso continuamente a come finirò la mia carriera"
Immagine
Selvaggia Roma diventa attrice, dopo il GF Vip recita per un regista cult
Immagine
Il primo romanzo di Quentin Tarantino: "C'era una volta a Hollywood dal film al libro"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni