Dalla conferenza stampa appena svoltasi a Roma, arriva finalmente il programma della 72esima edizione della Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, che si terrà dal 2 al 12 settembre 2015. Iniziamo dalla novità più interessante per quel che riguarda la produzione nostrana: quest'anno sono ben quattro i film italiani in concorso. Si tratta delle nuove pellicole firmate da Marco Bellocchio, Luca Guadagnino, Piero Messina e Giuseppe Gaudino. Era da ben sei edizioni che la Mostra non ospitava un numero così alto di titoli del Belpaese. La manifestazione sarà aperta da "Everest" di Baltasar Kormakur. Tra i film Fuori Concorso, sono particolarmente attesi "Black Mass" con Johnny Depp, il corto "The Audition" di Martin Scorsese e l'ultimo film, postumo, del compianto regista Claudio Caligari "Non essere cattivo".

Da Bellocchio a Guadagnino, le speranze per un Leone d'oro italiano

A tre anni da "Bella Addormentata", Marco Bellocchio torna così al Lido con "Sangue del mio sangue", un film ambientato tra il Seicento e i giorni nostri, che vedrà tra i protagonisti Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio (figlio del regista), Filippo Timi e Alba Rohrwacher.

Luca Guadagnino, regista di "Io sono l'amore", porta a Venezia "A Bigger Splash", titolo decisamente interessante in quanto si tratta del remake del cult francese del 1968 "La piscina" con Alain Delon e Romy Schneider. Benché l'ambientazione si sposti dalla Francia alla Sicilia, il cast è internazionale, con Tilda Swinton (attrice feticcio per l'autore), Ralph Fiennes, la Dakota Johnson di "50 sfumature di grigio" e Matthias Schoenaerts.

L'esordiente Piero Messina, già assistente alla regia per Paolo Sorrentino, sbarca invece con la sua opera prima "L'attesa", interpretato da Juliette Binoche, Lou de Laâge e Giorgio Colangeli. Infine, Giuseppe Gaudino presenterà "Per amor vostro" con Valeria Golino, primo film di finzione del regista dopo una pausa di 20 anni dedicata al documentario.

Tutti i film in concorso

Tra i 21 film in concorso, si segnalano diversi nomi di grande interesse, dal russo Aleksandr Sokurov, grande habitué del festival (e Leone d'Oro nel 2011 con "Faust", all'israeliano Amos Gitai, dal canadese Atom Egoyan all'americano Tom Hooper (il cui "The Danish Girl" vedrà il premio Oscar Eddie Redmayne nei panni di un transgender).

Ecco l'elenco completo dei 21 titoli in concorso.

ABLUKA (FRENZY) di Emin ALPER

HEART OF A DOG di Laurie ANDERSON

SANGUE DEL MIO SANGUE di Marco BELLOCCHIO

LOOKING FOR GRACE di Sue BROOKS

EQUALS di Drake DOREMUS

REMEMBER di Atom EGOYAN

BEASTS OF NO NATION di Cary FUKUNAGA

PER AMOR VOSTRO di Giuseppe M. GAUDINO

MARGUERITE di Xavier GIANNOLI

RABIN, THE LAST DAY di Amos GITAI

A BIGGER SPLASH di Luca GUADAGNINO

THE ENDLESS RIVER di Oliver HERMANUS

THE DANISH GIRL di Tom HOOPER

ANOMALISA di Charlie KAUFMAN, Duke JOHNSON

L’ATTESA diPiero MESSINA

11 MINUT (11 MINUTES) di Jerzy SKOLIMOWSKI

FRANCOFONIA di Aleksandr SOKUROV

EL CLAN di Pablo TRAPERO

DESDE ALLÁ di Lorenzo VIGAS

L’HERMINE di Christian VINCENT

BEHEMOTH di ZHAO Liang

Ricordiamo inoltre che la giuria sarà presieduta dal regista messicano Alfonso Cuaron e che il Leone alla Carriera verrà consegnato al maestro francese Bertand Tavernier.

Il Fuori Concorso

Ecco i titoli del Fuori concorso:

EVEREST di Baltasar KORMÁKUR

LAO PAO ER (MR SIX) di HU Guan

NON ESSERE CATTIVO di Claudio CALIGARI

LACK MASS di Scott COOPER

SPOTLIGHT di Thomas McCARTHY

LA CALLE DE LA AMARGURA di Arturo RIPSTEIN

THE AUDITION di Martin SCORSESE

WINTER ON FIRE di Evgeny AFINEEVSKY

DE PALMA di Noah BAUMBACH, Jake PALTROW

SOBYTIE (THE EVENT) di Sergei LOZNITSA

GLI UOMINI DI QUESTA CITTÀ IO NON LI CONOSCO di Franco MARESCO

L’ESERCITO PIÙ PICCOLO DEL MONDO di Gianfranco PANNONE

NA RI XIAWU (AFTERNOON) di TSAI Ming-liang

IN JACKSON HEIGHTS di Frederick WISEMAN

HUMAN di Yann ARTHUS-BERTRAN

LA VIE ET RIEN D’AUTRE di Bertrand TAVERNIER