15 Febbraio 2014
12:48

“Nancy fu abbandonata dai parenti”, le colpe di Julia Roberts e della sua famiglia

A parlare è John Fraschetti, un amico del futuro marito della donna morta suicida pochi giorni fa: “Sua madre da sei mesi l’aveva tagliata fuori – e poi aggiunge – Stanno provando ad ingraziarsi l’opinione pubblica”.
A cura di A. P.

La notizia della morte di Nancy Motes, sorella di Julia Roberts, è giunta nella serata di martedì, facendo immediatamente il giro del mondo. Come spesso accade in situazioni di questo genere, si è trattato di un presunto suicidio, era noto che la ragazza avesse problemi di droga. Tuttavia nei giorni successivi è stato alimentato un ampio vociare intorno alla questione, specie per quanto relativo al rapporto che la ragazza avesse con la sua famiglia, ovvero la madre e la sorella premio Oscar. E' emerso, tramite alcune testimonianze di persone vicine alla famiglia rilasciate al Daily Mail, che da tempo Nancy fosse stata di fatto tagliata fuori dai suoi parenti, proprio a causa dei suoi problemi. E' quanto sostiene John Fraschetti, amico di famiglia da molto tempo:

Stanno piangendo lacrime da coccodrillo, avevano pieno controllo e conoscenza della situazione, ma non se ne sono mai curati quando Nancy era viva.

Parole dure quelle di Fraschetti, il quale sostiene con una certa insistenza che la famiglia dell'attrice adesso stia facendo di tutto per evitare che la stampa scopra questa parte torbida del racconto, e dunque per conservare presso l'opinione pubblica un'immagine pulita: "Nancy non è stata capace di reggere il rigetto di sua madre, che negli ultimi sei mesi l'aveva praticamente estromessa dalla sua vita. L'ha colpita molto che nessuno della famiglia le sia stato vicino. Ha avuto un natale miserevole e credo che non sia riuscita a sostenere oltre questa situazione". Fraschetti aggiunge anche che la situazione complicata di Nancy fosse ampiamente documentata e che nulla fosse effettivamente occulto, ma aggiunge che il completo abbandono della famiglia l'ha distrutta definitivamente:

Non si sono presi cura di lei quando era viva. Era fuori controllo e sì, aveva dei problemi, ma una via per risolvere il problema si poteva cercare

Fraschetti è un amico d'infanzia di Dillbeck, il compagno di Nancy destinato a sposarla a maggio ed aggiunge altri particolari che non metterebbero Julia Roberts e la sua famiglia in ottima luce. Si parla infatti di pressioni da parte dei Roberts affinché alcuni tweet di Nancy fossero cancellati, tweet da lei pubblicati la sera prima di morire, che infierivano nei confronti dell'attrice ("America's Sweetheart is a b…h"). Dunque la situazione tende a farsi molto più complessa di quanto potesse apparire inizialmente. Nel frattempo un'altra notizia giunta al Daily Mail, documentata da alcune fotografie, parla della madre della Roberts, dunque anche di Nancy, scossa a tal punto da essere costretta al ricovero nelle ultime ore. Mancano dettagli in merito al suo malore, non rilasciati dalla struttura ospedaliera, ma quel che si sa è che la donna sia stata poi accompagnata presso l'abitazione di Malibu di Julia Roberts successivamente.

Nancy prima di morire:
Nancy prima di morire: "Julia Roberts è una str**** e non è una brava attrice"
Julia Roberts parla della morte della sorellastra:
Julia Roberts parla della morte della sorellastra: "È stato straziante"
Julia Roberts sconvolta ai funerali della sorella:
Julia Roberts sconvolta ai funerali della sorella: "Coraggiosa a suicidarsi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni