Secondo quanto riportato da Hollywood Reporter la casa cinematografica Lionsgate è riuscita a sottrarre a colossi come la HBO Max e la Paramount i diritti di The Unbearable Weight of Massive Talent (can there be anything more Cage-like?), progetto meta-cinematografico scritto da Tom Gormican e Kevin Etten, con Gormican alla regia. Si tratta di un film che ripercorre tutti i più grandi successi di Nicolas Cage in ambito cinematografico e quale miglior protagonista se non Nicolas Cage per interpretare sé stesso?

Il cinema che parla di cinema

Strano a dirsi, ma forse non così tanto, eppure ad interpretare un film che rievochi i più grandi successi cinematografici di uno degli attori più noti dei nostri tempi sarà proprio lui stesso, ovvero Nicolas Cage, protagonista indiscusso della pellicola in questione. Si tratta di un progetto che, in effetti, affonda le sue radici nel meta-cinema quella pratica nella quale in un film si parla di come fare, interpretare, creare o dirigere un altro prodotto cinematografico. Un escamotage narrativo molto frequente nell'industria cinematografica, che permette di svelare anche le dinamiche dietro alla produzione gestazione di un film, un po' come accadde nel film "Il ladro di orchidee" interpretato proprio da Nicolas Cage, anche se in questo caso il racconto è un po' diverso.

La trama del film

Nicolas Cage è alla spasmodica ricerca di un ruolo in un nuovo film di Tarantino e intanto cerca di tenere in piedi la già tesa relazione con sua figlia adolescente. Come ogni attore che si rispetti è continuamente assalito da tormenti interiori, e spesso si ritrova a dover fare i conti con la versione di sé datata Anni Novanta, da cui si sente criticato per le scelte fatte in ambito cinematografico, e viene accusato di aver fatto troppi film schifosi e tanto da non essere più la star di un tempo. Pieno di debiti, per risanarli, accetta di partecipare come ospite d'onore ad una festa di compleanno di un miliardario messicano che si presenta come un suo fan, tanto da mostrargli una sceneggiatura su cui ha lavorato. Cage viene informato dalla CIA che il suo fantomatico fan miliardario è in realtà un boss del cartello della droga che ha rapito la figlia di un candidato presidenziale messicano, ed è assoldato dal governo degli Stati Uniti per ottenere informazioni. La situazione si evolve in maniera drammatica quando il messicano aiuta Nicolas Cage a far pace con la figlia e con la ex moglie, ma per una serie di motivi le loro vite saranno in pericolo e sarà proprio in quel momento che l'attore interpreterà il ruolo che stava aspettando da tutta una vita.