video suggerito
video suggerito

Paura per Franco Zeffirelli, il regista 94enne ricoverato per sospetta polmonite

Il cineasta è stato sottoposto a controlli medici. Lunedì è stato costretto a saltare l’inaugurazione del Centro fiorentino dedicato alla sua carriera decennale.
A cura di Valeria Morini
18 CONDIVISIONI
Immagine

Paura per Franco Zeffirelli: il regista, 94 anni,  è stato ricoverato martedì sera in una clinica di Roma per accertamenti e sottoposto a controlli medici per una presunta polmonite. Lunedì, il Maestro era stato costretto a rinunciare all'inaugurazione del Centro internazionale per le arti dello spettacolo Franco Zeffirelli della omonima Fondazione, a lui dedicato.

Già nel 2015, l'autore fiorentino classe 1923, venne ricoverato a causa di una broncopolmonite. All'anagrafe Gian Franco Corsi Zeffirelli, esordì nel secondo dopoguerra come scenografo a teatro per Luchino Visconti. Sempre al grande Maestro milanese si devono le prime esperienze nel cinema, come aiuto regista in "La terra trema" e "Senso". La carriera teatrale di Zeffirelli è prolifica e fortunatissima, come regista di opere liriche e di prosa. Alla settima arte ha regalato invece film di grande successo come "Romeo e Giulietta", "Fratello sole, sorella luna" (entrambi premiati con il David di Donatello come miglior regista), il kolossal "Amleto" con Mel Gibson e Glenn Close, "Gesù di Nazareth", "Jane Eyre" con Charlotte Gainsbourg, "Un tè con Mussolini" con Cher, "Callas Forever" con Fanny Ardant.

Il Centro dedicato a Zeffirelli

Il Centro internazionale per le arti dello spettacolo Franco Zeffirelli ripercorre 70 anni di carriera del regista, con bozzetti, costumi, dipinti delle messe in scena, fotografie con grandi attori, modelli in scala di palcoscenici e un cartone animato che ricostruisce disegni e idee del regista per la versione cinematografica dell'Inferno di Dante che non è mai riuscito a realizzare. La struttura aprirà ufficialmente al pubblico nel prossimo mese di settembre. "Si realizza così un sogno, la creazione del Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo nella mia prediletta Firenze, la città che ha impresso nel mio Dna ispirazione e creatività", ha dichiarato lo stesso Zeffirelli in un messaggio letto dal figlio adottivo Pippo Zeffirelli Corsi Pisciotto.

18 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views