Pierfrancesco Favino è stato scelto tra coloro che entreranno a far parte degli Academy Awards 2020, sarà ufficialmente tra i membri della giuria che decreterà i vincitori ai prossimi Oscar. Oltre al suo, sono stati fatti anche altri nomi assai noti nel panorama cinematografico italiano, segno che la settima arte rappresenta uno dei grandi talenti del nostro Paese: non solo attori e registi, ma anche sceneggiatori, costumisti e altri protagonisti del cinema potranno godere di questa grande opportunità.

Tutti gli italiani membri dell'Academy

Ogni anno l'Academy sceglie alcuni nomi illustri della cultura italiana che possano rappresentare il nostro Paese all'interno della manifestazione più prestigiosa che sia dedicata al cinema. Quest'anno, oltre al nome di Piefrancesco Favino, ce ne sono diversi altri che sono tra gli esponenti della cinematografia italiana. In primis il direttore della Mostra del Cinema di Venezia Alberto Barbera e il neo direttore del Festival di Berlino Carlo Chatrian, le registe Francesca Archibugi, Cristina Comencini, Maria Sole Tognazzi, ma anche coloro che lavorano ancor più dietro le quinte e rappresentano la più grande risorsa del settore, dai montatori Francesca Calvelli, Roberto Perpignani, i costumisti Nicoletta Ercole, Massimo Cantini Parrini, la truccatrice Esmè Sciaroni (nata in Svizzera), i compositori Andrea Guerra e Lele Marchitelli, le scenografe Livia Borgognoni e Paola Comencini, le animatrici Emanuela Cozzi e Giovanna Ferrari, il tecnico del suono Adriano Di Lorenzo, il tecnico degli effetti digitali Luca Fascione, l'ufficio stampa Claudia Tomassini e la produttrice Elda Ferri. Questi sono i nomi che si andranno ad aggiungere a quelli di altri italiani che già votano perché hanno ricevuto un invito, una nomination o hanno vinto l'ambita statuetta d'oro.

Cerimonia degli Oscar rinviata

In seguito all'emergenza sanitaria da coronavirus, anche la cerimonia degli Oscar è stata quindi L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato che la premiazione si terrà il 25 aprile 2021. Inizialmente, la data prescelta era quella del 28 febbraio. Di conseguenza, cambia anche la finestra di eleggibilità. Se il termine fissato fino a ora era il 31 dicembre 2020, ora verranno presi in considerazione i film usciti tra l'1 gennaio 2020 e il 28 febbraio 2021.