Kill Bill Vol. 3 esisterà mai? Le avventure di Beatrix Kiddo possono avere nuovi sviluppi dopo che il titolo della saga ha trovato sua consacrazione con il finale del secondo volume? A quanto pare sì e a definire altamente possibile un terzo capitolo di Kill Bill è stato proprio il regista Quentin Tarantino.

In un'intervista rilasciata ai microfoni dello show radiofonico Andy Cohen LIve, Quentin Tarantino ha ammesso di pensare spesso a possibili sviluppi della trama di Kill Bill vol. 3: "Proprio ieri sera ho cenato con Uma Thurman. Eravamo in un ristorante giapponese molto figo e mi è venuta un’idea su cosa vorrei fare in Kill Bill Vol. 3". Il regista ha tuttavia sottolineato come l'esigenza sia proprio quella di trovare un impianto narrativo credibile e individuare sviluppi che non sviliscano un terzo capitolo, che altrimenti rischierebbe di apparire solo come un'operazione commerciale:

È proprio questo il punto, capire l’idea su cui il film si dovrà basare. Cosa è successo alla Sposa? E cosa voglio mettere in scena adesso? Non mi interessa raccontare un’avventura ridicola. Questo personaggio non se lo merita. La Sposa ha già combattuto a lungo e faticosamente. Ora ho un’idea che potrebbe essere interessante, ma comunque non lavorerei a questo film nell’immediato. Ci vorrebbero almeno tre anni a partire da questo istante. Ma è senza dubbio nei miei piani.

Teatro e serie Tv nel futuro di Tarantino

Il 2019 è stato l'anno del ritorno di Quentin Tarantino, quello in cui il suo "C'era una volta… a Hollywood" ha fatto notizia per il cast imponente e per il rumore generato in automatico da un nuovo film di uno dei cineasti più apprezzati al mondo. Un film che secondo i rumours iniziali era destinato ad essere l'ultimo della carriera di Tarantino, se non fosse che il regista continua ad essere attivissimo e a breve sarà impegnato prima con uno spettacolo teatrale e poi con una serie Tv da cinque episodi. Ragioni per le quali l'eventuale progetto di Kill Bill Vol. 3 non vedrà luce prima di qualche anno.