A ricordarsela sul set del film che l'ha consegnata definitivamente alla celebrità, quel romanzo filmato di una donna impacciata, ma sincera, una sincerità che forse fu la ricetta per arrivare al grande pubblico, Renée Zellweger sembra quasi un'altra persona, irriconoscibile. Se non altro perché lo stato di forma e l'impressionanete processo di ringiovanimento a cui pare essersi sottoposta sono a dir poco impressionanti. Il tempo pare aver avuto un'inerzia simile a quella del granchio, vista la splendida forma in cui si è presentata in pubblico insieme al suo compagno, il capelluto e appariscente musicista Doyle Bramhall II. Anzi, molti presenti non hanno fatto fatica ad ammettere di aver riconosciuto lei proprio in funzione della riconoscibilità del compagno, proprio in virtù della metamorfosi cui l'attrice sembra essersi dedicata negli ultimi anni.

Nel frattempo si parla del terzo capitolo della saga scritta Helen Fielding, che è in progetto, ma sicuramente non prossimo alla realizzazione, visti i tempi che paiono piuttosto lunghi. E potrebbe essere in dubbio la stessa Rénee, che la scrittrice non gradirebbe molto e che potrebbe essere il secondo grande protagonista del film, oltre a Hugh Grant che si è già tirato indietro, a non prendere parte al terzo episodio. Messa così, la realizzazione della pellicola, pare cosa abbastanza lontana dall'essere messa in pratica: ma staremo a vedere. Nel frattempo, godiamoci la bellissima Rénee sul red carpet.