Il fatto che Clint Eastwood fosse un grande attore e regista, anche piuttosto caparbio e temerario, era cosa assai risaputa ma che si rifiutasse di scappare dalle fiamme di un incendio ancora non si era sentito. È accaduto qualche giorno fa negli Studios della Warner Bros, è scoppiato un incendio che per tre ore ha bruciato ininterrottamente la zona attorno agli studi di registrazione, pur non riportando alcun danno.

La risposta di Clint Eastwood

Parte del racconto ci viene riportata da Scott Eastwood, figlio del grande regista che in un video su Instagram inquadra il fumo che avvolge la struttura degli Studios e accanto al quale racconta l'episodio che ha come protagonista il padre intento a rifinire il suo film. Diffusa la notizia dell'incendio, immediatamente sono stati attivati i sistemi di sicurezza, e sono intervenuti gli addetti con il compito di far evacuare ogni zona degli Studios, eppure c'è qualcuno che si è rifiutato di andar via: Clint Eastwood. La risposta riportata dall'attore ha davvero dell'incredibile: "Sto bene. Ho una cosa da finire" e il mitico Clint non si smuove dal luogo in cui sta ultimando il suo ultimo film. Il figlio continua il breve racconto spiegando cosa tenesse il padre così impegnato e scrive: "Il mio vecchio papà di 89 anni ha replicato così agli uomini della sicurezza ed è rientrato dentro la sala di mixaggio per assemblare il film". 

I numeri dell'incendio

Non è chiaro cosa abbia scatenato l'incendio, ma il rogo è durato circa tre ore e ha bruciato più di trecento metri quadri e fermato grazie all'intervento di 230 pompieri, supportati da cinque elicotteri e due aerei antincendio, come dichiarato dal sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti. Secondo quanto riportato in seguito alla diffusione della notizia, è rimasto ferito solo un vigile del fuoco che ha cercato di spegnere le fiamme di un incendio che ha distrutto 34 acri sulle colline di Hollywood, tanto era estesa l'area che il fumo era visibile anche dagli Studios. Per ora non sembra ci siano state ripercussioni sul parco a tema degli Universal Studios di Hollywood, mentre