7 Ottobre 2014
17:00

Se Will Smith avesse fatto Matrix: grandi film per cui era previsto un cast diverso

Come sarebbero stati alcuni grandi film della storia del cinema, se al posto dei loro protagonisti ci fossero stati tutt’altri attori? E se Al Pacino avesse preso il posto di Harrison Ford in “Star Wars”?
A cura di Andrea Parrella

Se è vero che, da un lato, il mondo del cinema è stato in grado di farci assorbire l'idea di alcuni attori in taluni ruoli che mai ci saremmo aspettati potessero essere associati al loro profilo, dall'altra parte esistono una fitta e approfondita letteratura su molti film divenuti celebri tramite i volti di alcuni protagonisti che, originariamente, dovevano ospitare sul set tutt'altre star. Gli esempi sono tanti, ma ne esistono di potenzialmente clamorosi, voci di corridoio che, se confermate, avrebbero certamente cambiato in meglio o in peggio pellicole passate alla storia. Un po' come se oggi qualcuno provasse a convincerci del fatto che, al posto di Tom Hanks, per il ruolo di Forrest Gump la produzione aveva inizialmente pensato a Robert Redford (cosa non vera). Andiamo a vedere quali sono le voci di corridoio che avrebbero potuto cambiare la storia del cinema:

Will Smith come Neo in "Matrix"

Come recita il titolo di questo articolo, la figura glaciale di Keanu Reeves non doveva essere della partita quando "Matrix" iniziò a muovere i suoi primi passi, con un primo episodio che solo alcuni anni dopo ebbe dei sequel che ne terminassero la storia, visto il successo debordante. Al posto dell'attore di Speed e Point Break era previsto Will Smith, proveniente dai fasti di Men In Black e Indipendence Day. Ora, provate a immaginare Neo con la faccia di Willy il principe di Bel Air…

Al Pacino come Han Solo al posto di Harrison Ford

Questa è bella: Han Solo, anziché il volto placido e da belloccio, il fisico alto e slanciato e i colori dell'Illinois di Harrison Ford, doveva essere caratterizzato dalla rude e profonda espressione di uno del Bronx, uno a caso, precisamente Al Pacino. La trattativa era aperta, ma pare che George Lucas si fece dissuadere dalla scelta di Al perché nello stesso periodo era impegnato con le riprese de "Il Padrino".

David Boreanaz è Batman ne "Il Cavaliere Oscuro"

David Borenaz si è mangiato le mani per il pentimento per un periodo di tempo tutt'altro che breve. Questo perché l'attore, protagonista tra le altre cose del telefilm di successo "Bones", doveva essere il volto della saga di Batman ripensata alla maniera di Cristopher Nolan, che ha prodotto "Batman Begins" e "Il Cavaliere Oscuro". Borenaz doveva esserci in luogo di Christian Bale, si era pensato a lui per l'effetto disarmante generato sul genere femminile, ma l'attore aveva appunto firmato per la serie tv.

Emily Blunt Vedova Nera in "The Avengers"

Emily Blunt avrebbe dovuto interpretare il ruolo della Vedova Nera in "Avengers". Ora, con tutto il rispetto per Emily, attrice di tutto rispetto ed adatta come poche a certi tipi di ruoli, pensare a un'attrice cui gli abiti della Vedova Nera potessero stare meglio che a Scarlett Johansson pare davvero cosa difficile. In molti penseranno: meglio così.

Eddie Murphy Ghostbuster al posto di Bill Murray

Al tempo della realizzazione de "I Ghostbusters", Dan Akroyd, dopo aver partorito nella sua mente la geniale commedia, si trovò davanti al difficile momento della scelta dei protagonisti. Al tempo Eddie Murphy era a dir poco in voga, grazie ai suoi monologhi a teatro e alle sue commedie di successo al cinema. Ma pare che declinò l'invito a diventare un acchiappafantasmi preferendo la saga di "Beverly Hills Cop". Lo sostituì Bill Murray, direttamente dal Saturday Night Live ma, per quanto si riservi a BHC il massimo rispetto, ci si chiede  se la scelta di Murphy sia stata davvero azzeccata.

Un altro Walter White in Breaking Bad

Piccola parentesi aperta sulla serialità televisiva, che al cinema sembra sempre più vicina: Walter White è sinonimo di Bryan Cranston, inutile dire a quale telefilm siano associati questi nomi. Eppure, inizialmente Breaking Bad non doveva avere come volto principale il pur talentuoso attore, privo tuttavia di quella fama che può vantare adesso. In suo luogo, la produzione aveva preso in considerazione i nomi di Matthew Broderick e John Cusack. Poi, per fortuna, è andata come doveva andare.

Denzel Washington nel ruolo di 007

Denzel Washington non è mai stato preso, davvero, in considerazione per la realizzazione di un film nel ruolo di James Bond. Inutile far presente che i racconti di Fleming non abbiano mai avuto una trasposizione che contemplasse un personaggio di colore nel ruolo di Bond, per quanto non è escluso che accadrà in futuro. Eppure Denzel, che di polizieschi ne ha fatti ed ha sempre dimostrato di essere un attore di valore, da diversi anni si candida per interpretare 007. Forse aver interpretato il ruolo che ha interpretato in "Training Day", al netto della notevole interpretazione, non è esattamente un grande biglietto da visita per il ruolo del raffinato James Bond.

Jim Carrey in "The Avangers"

Ritornando agli Avengers, abbiamo corso il rischio di vederci dentro un attore che, in verità, non vediamo con dispiacere al cinema da un po'. SI tratta di Jim Carrey, che inoltre nel film "The Mask" offriva anche un riferimento piuttosto evidente a Loki, il ruolo per iil quale si era pensato a lui e che, alla fine, il regista Kenneth Branagh ha deciso di affidare a Tom Hiddleston.

Jared Leto sarà il nuovo Joker in
Jared Leto sarà il nuovo Joker in "Suicide Squad", anche Will Smith nel cast
Liam Hemsworth sarà protagonista di Indepencence Day 2 dopo il no di Will Smith
Liam Hemsworth sarà protagonista di Indepencence Day 2 dopo il no di Will Smith
Will Smith torna al cinema dopo lo scandalo degli Oscar:
Will Smith torna al cinema dopo lo scandalo degli Oscar: "Se la gente non è pronta lo capisco"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni