29 Settembre 2020
17:46

Si vive una volta sola, il film di Carlo Verdone finalmente al cinema: esce il 26 novembre

L’attesissimo film di Carlo Verdone uscirà il 26 novembre in sala. L’uscita fu bloccata per lo scoppio della pandemia di coronavirus. D’altronde, Carlo Verdone, anche a Fanpage.it, aveva più volte ribadito la sua ferma volontà di uscire nelle sale: “Sia io che De  Laurentiis abbiamo stabilito che il film deve uscire in sala. Poi ci tengo molto a questo film quindi vorrei che il pubblico lo vedesse in sala”.
Immagine

Quanta attesa per Si vive una volta sola ma finalmente c'è la data d'uscita. L'attesissimo film di Carlo Verdone uscirà il 26 novembre in sala. Nove mesi d'attesa per uscire al cinema. L'uscita fu bloccata per lo scoppio della pandemia di coronavirus. D'altronde, Carlo Verdone aveva più volte ribadito la sua ferma volontà di uscire nelle sale, come da tradizione, evitando la scorciatoia dello streaming e del noleggio on demand.

La trama di Si Vive una volta sola

Il Professor Umberto Gastaldi (Carlo Verdone) e la sua formidabile équipe medica, composta dall’anestesista Amedeo Lasalandra (Rocco Papaleo), dalla strumentista Lucia Santilli (Anna Foglietta) e dal suo assistente Corrado Pezzella (Max Tortora) arriveranno quindi a breve in sala per offrire al pubblico le sorprese, la leggerezza e il sorriso che il regista romano regala agli italiani da oltre quarant’anni.

Il film scritto da Carlo Verdone con Giovanni Veronesi

"Si vive una volta sola" è un film scritto da Carlo Verdone con Giovanni Veronesi e Pasquale Plastino, girato interamente in Puglia. Prodotto da Aurelio De Laurentiis e Luigi De Laurentiis, distribuito da Filmauro con Vision Distribution.

L'intervista a Fanpage.it

Nell'intervista a Fanpage.it, Carlo Verdone aveva sperato che il film potesse uscire per gennaio 2021. Le previsioni sono state addirittura anticipate di due mesi: "Noi abbiamo una speranza, la speranza si chiama ‘metà gennaio 2021’, quindi probabilmente se tutto va bene, numeri di contagi permettendo, a un anno di distanza da quella che doveva essere l’uscita, usciremo anche noi. Sia io che De  Laurentiis abbiamo stabilito che il film deve uscire in sala. Aspetteremo quello che c’è da aspettare. Poi ci tengo molto a questo film quindi vorrei che il pubblico lo vedesse in sala, anche come festeggiamento di uno scampato pericolo, perché vorrà dire che saremo più sicuri".

Immagine
Carlo Verdone racconta l'aneddoto su come ha 'scoperto' la sora Lella
Immagine
Carlo Verdone è la carezza della memoria: "Racconto lo stupore della vita"
Immagine
L'aneddoto di Carlo Verdone: "Aldo Fabrizi era geloso del successo della sorella, la Sora Lella"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni