Strano a dirsi, ma il prossimo progetto di Spike Lee sarà un film musicale che racconterà le origini del Viagra, il farmaco creato dalla Pfizer e che non ebbe vita facile, soprattutto nei primi tempi, come raccontato nell'articolo di Esquire di David Kushner, dal titolo All Rise: The Untold Story of the Guys Who Launched Viagra. Proprio da qui, infatti, prenderà spunto il film che vedrà il regista americano cimentarsi in un genere come il musical, con cui racconterà le difficoltà che il farmaco per la disfunzione erettile incontrò una volta messo sul mercato, sia da parte di Wall Street, sia da parte della Chiesa cattolica.

Spike Lee alla regia di un musical

Se Spike Lee dirigerà il progetto, per quanto riguarda la scrittura di quest'ultimo ci pensa un attore e drammaturgo inglese Kwame Kwei-Armah, mentre le musiche saranno affidate al duo composto da Stew Stewart e Heidi Rodewald, che hanno già vinto un Tony Award (riconoscimento paragonabile agli Oscar, ma in ambito teatrale), per lo spettacolo Passing Strange. In merito a questo suo nuovo progetto, il regista americano ha rilasciato una dichiarazione nella quale si mostra particolarmente entusiasta di partecipare alla realizzazione di un genere così diverso da quello a cui finora ci ha abituato. E, infatti, ringrazia colei che involontariamente lo ha iniziato al cinema:

Prima di tutto ringrazio la signora Jacquelyn Shelton Lee, la mia defunta madre per (come direbbe lei) aver portato “il mio stretto, arrugginito didietro” trascinando, scalciando e urlando al cinema mentre crescevo nelle strade della Repubblica popolare di Brooklyn. Non volevo vedere gente cantare e ballare. Volevo invece giocare con i miei amici a Da Block, Stoop Ball, Stick Ball, Punch Ball, Soft Ball, Basketball, 2 Hand Touch, Tackle Football, Coco Leevio, Johnny On Da Pony, Hot, Peas And Butter, Crack Top, Down Da Sewer e, naturalmente, Booty Up. Tutti i grandi giochi di strada di New York City che potrebbero tristemente andare persi per sempre. Mio padre, Bill Lee, bassista jazz/folk e compositore odiava la stramberia di Hollywood per cui, visto che io, il più grande di cinque figli, sono diventato l’accompagnatore di mamma al cinema. Era lei la cinefila. Grazie a Dio non ha ascoltato i miei continui lamenti sui musical. Quindi, finalmente, dopo trent’anni da regista, dirigerò un DANCIN’, ALL SINGIN’ MUSICAL Spike Lee Joint e non vedo l’ora.

L'ultimo film di Spike Lee su Netflix

Proprio questa estate Netflix aveva diffuso l'ultimo film di Spike Lee. Dal 12 giugno, infatti, scorrendo il catalogo della piattaforma streaming si poteva scorgere questo titolo “Da 5 Blood – Come Fratelli”. La pellicola racconta di quattro veterani della guerra del Vietnam che fanno ritorno nella nazione asiatica, con il figlio di uno di loro, per cercare il loro caposquadra e un tesoro nascosto durante il conflitto. Troveranno un Paese ancora sconvolto dalla guerra e dalle atrocità subite. Il cast comprende Chadwick Boseman, Jean Reno, Delroy Lindo e Mélanie Thierry.