Dal 30 giugno al 6 luglio 2019 al via il Taormina Film Festival, una delle rassegne cinematografiche più note nel panorama italiano, che si concluderà il 6 luglio. Arrivato alla sua 65ima edizione, il festival è da sempre vetrina di nuove produzioni nazionali ed internazionali e si conferma uno degli eventi più attesi della stagione estiva.  Quest'anno in programma ci sono 11 anteprime mondiali, 17 europee e 14 nazionali, oltre a 9 lungometraggi fuori concorso, alcuni titoli del grande cinema internazionale, e anche una selezione di 18 cortometraggi.

Madrina della manifestazione, la cui direzione artistica è stata affidata a Silvia Binzio e Gianvito Casadonte, sarà la bellissima Rocìò Muñoz Morales, mentre la conduzione della serata spetterà a Carolina Di Domenico. Quest'anno la locandina della rassegna è un chiaro omaggio a Bernardo Bertolucci, il maestoso regista scomparso a novembre dello scorso anno, ispirata al film Il Conformista.

Il potere delle donne e dei supereroi

Ad aprire la rassegna sarà un film con un cast dalla grande potenza femminile: Nicole Kidman, Octavia Spencer, Julia Ormond che presentano Ladies in black del regista australiano Bruce Beresford, che ha diretto le due attrici Premio Oscar (Kidman e Spencer) in un film incentrato sulla liberazione delle donne, durante il risveglio culturale dell'Australia all'inizio degli Anni 60. Tra le anteprime più attese c'è quella di Spider-Man: Far From Home, verrà presentato il 5 luglio per arrivare nelle sale italiane il 10 luglio: il film vede tra i protagonisti alcuni tra i volti più noti di Hollywood, come Tom HollandMichael KeatonZendayaMarisa TomeiJake GyllenhaalCobie Smulders e Samuel L. Jackson, e stavolta l'avventura del supereroe con le ragnatele sarà ambientata in Europa, invasa da strane creature che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

La giuria del Taormina Film Festival

La 65ima edizione vede una giuria a dir poco stellare con rappresentanti provenienti dal mondo cinematografico a 360 gradi. Il presidente è Oliver Stone (tra i suoi film più noti Nato il 4 luglio, Le belve) affiancato dall'autore del best seller "Chiamami col tuo nome" (da cui è stato tratto il film di Luca Guadagnino), Andre Aciman, il compositore Carlo Siliotto, le attrici Julia Ormond e Carolina Crescentini ed infine il regista Paolo Genovese. Diversa, invece, la giuria per la sezione documentari, che vede tra gli altri l'attrice Donatella Finocchiaro e il regista Andrea Pallaoro.

I più attesi film fuori concorso

Tra i titoli italiani seppur non in concorso, ci si aspetta una particolare attenzione per l'anteprima mondiale del nuovo film di Mimmo Calopresti, dal titolo Aspromonte – La terra degli ultimi, con protagonisti Marcello Fonte (pluripremiato protagonista di Dogman) e Francesco Colella, oltre a Sergio Rubini e Valeria Bruni Tedeschi. Il film, che sarà proiettato nelle sale da settembre, è ambientato negli Anni Cinquanta ad Africo e tratta la storia di una donna che muore di parto perché non c'è una strada di collegamento tra la città ed il paese in cui vive.

In pieno clima di fermento legato ai grandi successi cinematografici di Bohemian Rhapsody e The Rocketman, si innestano le anteprime di Yesterday, il film di Danny Boyle sui Beatles, con Himesh Patel e Lily James. L'impronta musicale caratterizzerà anche il documentario Amazing Grace, ovvero la registrazione del concerto dell'omonimo album di Aretha Franklin del 1972.

La documentaristica

Buttando un occhio alla documentaristica, di rilievo è la prima italiana del film vincitore dello scorso Sundance Film Festival, dal titolo Sea of Shadows, diretto dal regista austriaco Richard Ladkan e prodotto anche dai Terra Mater Factual Studios, la compagnia di Leonardo Di Caprio. Il prodotto è stato acquistato da National Geographic e andrà in onda su Sky nel 2020, ed è incentrato sulle vicende di un gruppo di attivisti guidati da Andrea Costa, che cercano di salvare la specie più piccola di balena esistente al mondo, andando contro i cartelli messicani e la mafia cinese.   

La Apple come casa produttrice

Grande novità di questa 65ima edizione della kermesse è la presenza della Apple, in veste di casa produttrice. Rappresenta il debutto in società per la creatura nata dal genio di Steve Jobs, ed approda al Teatro Antico con Truth Be Told, una nuova serie drammatica creata da Nichelle Tramble, tratta dal romanzo di Kathleen Barber. E, inoltre, presenterà anche un documentario dal titolo The Elephant Queen, diretto da Mark Deeble e Victoria Stone, e il film Hala.

Anteprime mondiali e ospiti del Festival

Non mancheranno altre anteprime mondiali, come quella di I'll find you di Martha Coolidge, prodotto dallo storico socio di Francis Ford Coppola, Fred Ross, un vero e proprio omaggio alla natura raccontato da una coppia che decide di vivere integralmente una vita bucolica, lontano dalla città. Kennett Branagh, Judi Dench, Ian McKellen saranno invece protagonisti di All Is True. La sezione narrativa, in cui rientrano anche i film ora citati, si conclude con la storia biografica dell'autore del beste seller mondiale "Il Signore degli Anelli" in cui compariranno anche Lily CollinsNicholas Hoult. La rassegna vanta la presenza di numero ospiti, tra cui Riccardo Scamarcio e Peter Greenway, protagonisti di una delle numerose masterclass della manifestazione; ci sarà anche Kasia Smutniak, protagonista del film Dolce giornata, pellicola premiata al Sundance Festival, diretta da Jacek Borcuch e proiettata durante la kermesse.