135 CONDIVISIONI

Tom Hanks protagonista di “Inferno”, i film che hanno reso celebre Robert Langdon

Dopo “Il codice da Vinci” e “Angeli e demoni”, Ron Howard dirige il terzo film tratto da un romanzo di Dan Brown, “Inferno”, in uscita il 13 ottobre. Ancora una volta Tom Hanks è nei panni di Robert Langdon, esperto di simboli di Harvard. Dopo l’uscita del teaser, rispolveriamo gli altri due capitoli della saga.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Noemi Sellitto
135 CONDIVISIONI
Immagine

Tom Hanks e Ron Howard ancora una volta insieme per il terzo capitolo della saga nata dalla penna di Dan Brown. A dieci anni di distanza da Il codice da Vinci e sette dall'uscita di Angeli e demoni, le avventure del professor Robert Langdon tornano al cinema con il film Inferno, tratto dall'omonimo romanzo dello scrittore, pubblicato nel 2013. Girato in gran parte tra Firenze e Venezia, la pellicola uscirà nelle sale italiane il prossimo 13 ottobre. Questa volta il famoso esperto di simboli religiosi di Harvard si ritroverà a fare i conti con il sommo poeta Dante e i misteri legati alla sua opera intramontabile. Vittima di un'amnesia, si risveglierà in un ospedale italiano dopo essere stato aggredito da alcuni uomini, la cui identità sembra sconosciuta. Al suo fianco il medico Sienna Brooks, che tenterà di recuperarne i ricordi e accompagnarlo in una nuova battaglia al limite tra il bene e il male. In attesa dell'arrivo di Inferno sul grande schermo, però, ripercorriamo le due imprese del più celebre studioso di simboli al mondo.

Il codice da Vinci (2006)

Ad aprire le danze alle trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Dan Brown ci ha pensato Ron Howard nel 2006. Il codice da Vinci, infatti, è il film tratto dall'omonimo best-seller dello scrittore. Libro rivelazione del 2003, è stato il primo ad avere Robert Langdon nel ruolo di protagonista. Dopo l'assassinio del curatore del Louvre, Jacques Saunière, ad opera di un esponente dell'Opus Dei, il professore tenterà di risolvere l'enigma legato alla sua morte raccogliendo alcuni indizi nascosti nelle opere d'arte di Leonardo da Vinci. Affiancato dalla nipote dell'uomo, Sophie Neveu, Langdon riuscirà a sciogliere un segreto millenario, che parte dal Santo Graal e arriva fino ai giorni nostri.

Angeli e demoni (2009)

Prima di Firenze e Venezia, città protagoniste di Inferno, il professor Robert Langdon era già stato in Italia. Angeli e demoni il titolo di questa seconda pellicola, ispirata all'omonimo romanzo uscito in Italia nel 2004. A fare da scenario a questo film ci sono la capitale e soprattutto la Basilica di San Pietro. Lo studioso, infatti, viene convocato con urgenza a Roma durante il conclave per l'elezione del nuovo papa, a causa della misteriosa scomparsa di quattro cardinali. Ogni indizio sembra imputare la colpa delle sparizioni alla setta degli Illuminati, una società segreta che preme per l'abbattimento totale della Chiesa cattolica. Tra intrighi complessi e colpi di scena imprevedibili, anche stavolta l'esperto di simboli sarà in grado di sventare un complotto di portata internazionale.

135 CONDIVISIONI
“Inferno”, Tom Hanks tra incubi danteschi e un'epidemia da sventare
“Inferno”, Tom Hanks tra incubi danteschi e un'epidemia da sventare
Le locandine dei film più belli di Tom Hanks
Le locandine dei film più belli di Tom Hanks
Tom Hanks ritira il premio oscar per il film "Philadelphia"
Tom Hanks ritira il premio oscar per il film "Philadelphia"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni