Il tema della legalizzazione della Cannabis è senza dubbio una delle discussioni principali del tempo che stiamo vivendo. Un tabù che, sebbene il superamento definitivo in molti stati del mondo, viene visto da tanti come un ostacolo insuperabile, o meglio da non superare, con argomentazioni basate spesso su convinzioni erronee, che non tengono conto dei vantaggi che la legalizzazione del consumo di queste sostanze possa portare. A tentare di fare un passo avanti ci ha pensato Spike Jonze, il quotatissimo cineasta statunitense, ingaggiato da una delle più importanti aziende di rivendita di cannabis al mondo per realizzare un corto in grado di descrivere questo momento storico e il grande cambiamento al quale ci porterà, inevitabilmente, il superamento di questo scoglio.

Il risultato che è venuto fuori è "The New Normal", un bellissimo video con la voce narrante di Jesse Williams, attore di Grey’s Anatomy, ma anche di film come The Butler e Quella casa nel bosco, a fare da sottofondo a una sequenza di fermi immagine, a tutti gli effetti dei quadri, che raccontano la storia della cannabis partendo dalle coltivazioni per uso industriale nell'era George Washington fino al tempo del proibizionismo, quando la cannabis è stata a tutti gli effetti demonizzata come droga. Il testo della pubblicità esalta la cannabis come uno strumento consumato per alleviare dolori, stress e ansia, oltre al fatto che, dopo aver generato mercato nero potrebbe creare nuovi posti di lavoro. Sottolinea anche come la cannabis ha dato ispirazione a creativi e artisti, così come a tantissime persone normali. La normalità, appunto, concetto che si fa ancora una certa difficoltà ad associare al consumo della cannabis e che invece è al centro di questi quadri umani ritratti da Jonze.

Il regista è celebre soprattutto per alcuni film memorabili come "Essere John Malkovich", "Il Ladro di orchidee", "Nel paese delle creature selvagge" e il più recente "Her", con cui nel 2014 si aggiudicò un Golden Globe.