video suggerito
video suggerito

Vincent Cassel: “Parigi è la mia città, ma la guerra non è la soluzione”

Vincent Cassel presenta il suo ultimo film “Mon Roi” e parla dei tragici fatti di Parigi: “È la mia città, il mio quartiere ed è stato orribile. Le bombe? Non sono la soluzione del problema”.
53 CONDIVISIONI
Immagine

Vincent Cassel è tornato al cimema per interrpetare il ruolo di Re Giorgio, un personaggio furbo e brutale, un personaggio nel quale in pochi hanno ammesso di rivedersi. Intervistato da Il Fatto Quotidiano, lui ammette di essere a suo agio in quel personaggio e quando gli chiedono quanto si sente un re, risponde quasi tronfio: "Non un re di cuori, ma un re di stronzi". Il film in questione è "Mon Roi" per la regia di Maïwenn Le Besco, tra i film premiati al Festival di Cannes.

Re Giorgio? Per me è una persona normale. Dietro i distinguo di facciata molti uomini si sono identificati in Giorgio: è come uno di noi, almeno è come molti di noi. Ma non ce lo vogliamo dire, deve rimanere un segreto, a discapito della verità. La verità ci fa paura.

Inevitabile un passaggio sulla sua relazione con l'ex moglie Monica Bellucci:

La convivenza con lei? Non so se è una cosa possibile

E sui tragici fatti di Parigi:

È la mia città, il mio quartiere: ‘Orribile, mamma mia, l'Isis, i terroristi!', potrei potrei dire quel che han già detto tutti, ma non lo farò. Oggi si grida alla guerra, si dichiara che "la Francia è in guerra", come se la guerra fosse iniziata qui e ora e non altrove anni e anni fa, come se in Libano o nella Nigeria dei Boko Haram non siano morte e muoiano ogni giorno centinaia di persone: ci volevano delle vittime francesi per accorgerci di quel che sta accadendo?

La soluzione per Vincent Cassel non è quella di scendere in guerra, una decisione che inoltre espone la Francia e la lascerebbe piegare al volere delle grandi potenze internazionali, su tutte gli Stati Uniti d'America.

Non ho la soluzione, so solo che tirare bombe non serve a nulla. Spero per la Francia che Francois Hollande sia all'altezza della situazione.

53 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views