Ancora una volta, il Festival di Cannes, nella scelta del manifesto, rende omaggio all'Italia. Era successo nel 2009 con il poster dedicato a Monica Vitti e a "L'avventura", ancora nel 2014 con Fellini, Mastroianni e 8 e 1/2 e in parte anche nel 2016, dove una scena de "Il disprezzo" di Godard mostrava la villa di Curzio Malaparte a Capri. Stavolta, per la locandina del Festival più importante, atteso e glamour del mondo la scelta è ricaduta su una grande star del nostro cinema, ovvero Claudia Cardinale. Bellissima, immortalata su sfondo rosso mentre balla in uno scatto del 1959, è l'icona perfetta per simboleggiare la 70esima edizione della kermesse, che si terrà dal 17 al 28 maggio.

L'immagine in questione venne immortalata sui tetti di Roma. "Sono felice ed onorata di essere stata scelta per rappresentare la 70ma edizione di Cannes", ha dichiarato la Cardinale (79 anni il prossimo 15 aprile), "e la foto del manifesto corrisponde in pieno all'idea che ho sempre avuto del Festival: uno scintillio. Non ricordo più il nome del fotografo, ma l'immagine mi ricorda i miei inizi, quando non avrei immaginato di poter salire sulla montée des marches".

Monica Bellucci madrina del Festival.

Il Belpaese sarà grande protagonista del Festival anche grazie alla scelta della madrina Monica Bellucci (che ricoprì lo stesso ruolo nel 2003), incaricata di presentare le cerimonia di apertura e chiusura. Sappiamo già anche il nome del presidente della giuria incaricata di consegnare la Palma d'Oro, il regista spagnolo Pedro Almodovar.

Festival di Cannes 2017, le anticipazioni.

Per conoscere il programma del Festival di Cannes 2017 bisognerà attendere la conferenza stampa di presentazione, ma stanno già circolando alcuni titoli che con molta probabilità saranno in concorso. Sembra certa la presenza di Sofia Coppola con "L’inganno" con Colin Farrell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst ed Elle Fanning, remake del classico "La notte brava del soldato Jonathan" con Clint Eastwood. Assai probabile anche il ritorno di Todd Haynes ("Carol") con un nuovo dramma in costume intitolato "Wonderstruck" con Julianne Moore, ma il vero colpaccio potrebbe essere "Based on a True Story", nuovo attesissimo thriller di Roman Polanski. Infine, tra i nomi papabili troviamo Michael Haneke, Michel Hazanavicius e forse il nostro Paolo Virzì, fresco vincitore del David di Donatello 2017, con "The Leisure Seeker", suo primo film con cast internazionale in cui recitano Helen Mirren e Donald Sutherland.