Manca poco al debutto a teatro di Harry Potter and the Cursed Child, lo spettacolo teatrale dedicato al famoso mago di Hogwarts. L'opera andrà in scena il 7 giugno in anteprima al Palace Theatre di Londra, mentre per la rappresentazione ufficiale si dovrà aspettare il 30 giugno. La storia si svolgerà 19 anni dopo Harry Potter e i Doni della morte e avrà un cast diverso da quello visto nei film. Accanto a Jamie Parker nel ruolo di Harry e a Paul Thornley nei panni dell'amico Ron ci sarà anche Noma Dumezweni, un'attrice di colore.

Scelta per il ruolo di Hermione Granger, è stata criticata perché non ritenuta adatta per la parte, a causa del colore della sua pelle. Dopo l'interpretazione di Emma Watson in tutti i film tratti dalla saga, infatti, è stato dato per scontato quale fosse l'etnia della Granger. Pronto l'intervento della scrittrice J. K. Rowling a favore dell'artista.

La scrittrice J. K. Rowling: "Un branco di razzisti"

Sono passati 5 anni dall'uscita nelle sale della seconda parte di Harry Potter e i Doni della morte, ma del mago con la cicatrice a forma di saetta si continua ancora a parlare. Le novità di quest'anno, infatti, riguardano l'arrivo al cinema di Animali fantastici e dove trovarli, film tratto dall'omonimo romanzo, nonché l'atteso spettacolo teatrale Harry Potter and the Cursed Child. La rappresentazione, suddivisa in due parti, andrà in scena nell'arco di una stessa giornata, con un appuntamento al mattino e uno di pomeriggio.

Nonostante la felicità dei fan per questo ritorno in grande stile, le critiche sono state tante. Al centro del dibattito la scelta dell'attrice Noma Dumezweni per interpretare un'Hermione di colore. La scrittrice J. K. Rowling, madrina dell'universo fantastico di Harry Potter e supervisore della sceneggiatura, già tempo fa aveva risposto a tono ai commenti che le erano arrivati. In una recente intervista a The Observer ha poi ribadito

Un branco di razzisti mi ha detto che siccome Hermione ‘è sbiancata' – cioè ha perso colore al viso dopo uno shock – allora deve essere una donna bianca, cosa che io ho molta difficoltà a capire. Ma ho deciso di non agitarmi troppo in merito e dire con fermezza che Hermione può essere una donna di colore con la mia assoluta benedizione ed entusiasmo.

Secondo la Rowling, inoltre, l'interpretazione di Noma è perfetta per il ruolo della Granger, della quale peraltro ha precisato di non aver mai definito l'etnia all'interno dei romanzi. Anche il regista John Tiffany ha appoggiato la scrittrice, dichiarandosi sinceramente sorpreso per le reazioni dei fan. Dello stesso parere è anche Emma Watson, volto storico della migliore amica di Harry Potter. In un post sul suo account ufficiale di twitter qualche mese fa dichiarò di "non vedere l'ora di vedere Noma Dumezweni sul palco nei panni di Hermione".