Sofia Coppola, dopo “Bling Ring”, del 2013, torna in cabina di regia con un film dalle atmosfere totalmente diverse. Si tratta del dramma “L’inganno”(“The Beguiled”), remake del film di Don Siegel, “La notte brava del soldato Jonathan”, del 1971 e adattamento per il cinema del famoso romanzo di Thomas P. Cullinan, “A Painted Devil”(1966). La Coppola ci riporta nella Virginia della guerra civile, in un collegio femminile la cui quiete viene sconvolta dall’arrivo di un affascinante soldato ferito. Da quel momento, tra le donne nasceranno rivalità e saranno rotti inaspettatamente alcuni tabù. La regista, figlia d’arte del grande Francis Ford Coppola, ha scritto anche la sceneggiatura e per il cast ha scelto stelle del calibro di Colin Farell, Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Elle Fanning. “L’inganno” sarà presentato in concorso al Festival di Cannes 2017 e arriverà nelle nostre sale dal prossimo 14 settembre.

La trama.

La storia si svolge durante la guerra civile, in un collegio femminile nello stato di Virginia. Le giovani donne vivono protette dal mondo esterno fino a quando un soldato ferito viene trovato nei paraggi e condotto al riparo. La casa è così inebriata da una forte tensione sessuale da cui nascono pericolose rivalità e vengono rotti tabù grazie a un'inaspettata serie di eventi.

Il cast.

Il cast completo del film è composto da: Colin Farrell (John McBurney), Nicole Kidman (Martha Farnsworth), Kirsten Dunst (Edwina Dabney), Elle Fanning (Alicia), Oona Laurence (Amy), Angourie Rice (Jane), Addison Riecke (Marie), Wayne Pére (capitano) ed Emma Howard (Emily).

Le curiosità sul film che dovete sapere.

1. La proprietà usata  come location del film è la Madewood Plantation House, utilizzata anche come set di alcune ambientazioni del visual album di Beyoncé Knowles, “Lemonade”.

2. Nel film “La notte brava del soldato Jonathan”, del 1971, di Don Siegel, i protagonisti principali erano Clint Eastwood, Geraldine Page ed ELizabeth Hartman.

3. Per Nicole Kidman, questo è il secondo film ambientato durante la guerra civile, dopo “Ritorno a Cold Mountain”, del 2003.