E’ il film di Natale per eccellenza e, da sempre, quando viene trasmesso in televisione riscuote un successo clamoroso. Uscita nel 1990, diretto da Chris Columbus, la commedia “Mamma ho perso l’aereo” ha come protagonista un piccolissimo Macaulay Culkin e, oltre ad incassi stratosferici, la pellicola è stata candidata anche a due Golden Globe e due Oscar. Siete sicuri, però, di conoscere davvero tutto sul film? Di seguito trovare 10 curiosità che ve lo faranno apprezzare ancora di più e venire voglia di rivederlo subito.

10 curiosità che dovete sapere

1. Il poster del film è un omaggio a Munch

Il poster originale del film, che vede in primo piano il protagonista Kevin McCallister, interpretato da Macaulay Culkin, è stato pensato come parodia/omaggio de “L'urlo”, mitico quadro di Edvard Munch.

2. Ha dato il via ad un franchise immenso

L’enorme e inaspettato successo riscosso dal film ha dato il via ad un vero e proprio franchise. Nel 1992, c’è stato infatti un sequel “Mamma, ho perso riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York”,  ma ne erano previsti almeno altri quattro. Sono usciti, poi, tre videogames, due giochi da tavolo, una serie di libri e altro merchandising sempre legato alla pellicola che ha fruttato milioni di dollari.

3. Joe Pesci non ha mai incontrato Macaulay Culkin fuori dalle riprese.

Il grande Joe Pesci – nei panni del delinquente Harry Lime – per rendere le scene più credibili e per essere sicuro che il piccolo Macaulay Culkin avesse realmente paura di lui, non si è mai fatto vedere al di fuori delle riprese. Il risultato? Culkin era veramente terrorizzato da questo omone vestito di nero che compariva all’improvviso in casa con cattivissime intenzioni.

4. E’ entrato nel Guinness World Record

Il film incassò 17.081.997 dollari nel  weekend di apertura, ha mantenuto la prima posizione per ben 12 settimane ed è rimasto nella top 10 fino a giugno dell'anno successivo. Un trionfo che l’ha portato ad essere il film di maggiore incasso del 1990 e ha conseguito il Guinness World Record come la commedia di maggior incasso sul mercato americano.

5. Tutte le scene sono girate a Chicago.

L’aeroporto di Parigi? In realtà è l’O’Hare International Airport. E quei posti di prima classe sull’aereo per Parigi? Tutti ricostruiti in un campo da baseball di un liceo locale. E la cantina allagata? La scena fu girata nella piscina della stessa scuola.

6. La casa dei McAllister è un’attrazione turistica

La casa che vedete nel film esiste realmente e si trova 671 Lincoln Avenue a Winnetka, in Illinois, e tutte le scene, eccetto quelle girate nelle camere da letto e al primo piano, sono state girate davvero in questa casa. Nel 2012, the proprietà fu venduta a 1.58 milioni di dollari.

7. La tarantola sulla faccia di Marv era reale

L’attore Daniel Stern, nei panni del secondo sgangherato delinquente Marv Merchants, fu d’accordo nell’utilizzare una tarantola vera, in una delle scene più esilaranti del film. Per non spaventare l’animale però, Stern mimò solamente l’incredibile urlo che sentiamo nel film, poiché il suono fu aggiunto dopo.

8. Robert De Niro rifiutò il ruolo del delinquente Harry Lime.

La produzione e il regista Chris Columbus, prima di affidare il ruolo a Joe Pesci, lo proposero a Robert De Niro, che però rifiutò l’offerta, probabilmente perché non riteneva opportuno girare una commedia dopo aver preso parte al film cult “Quei bravi ragazzi”, di Martin Scorsese, dello stesso anno.

9. E' l’appuntamento fisso del Natale in Polonia

Ebbene si. Ogni anno, “Mamma ho perso l’aereo” è puntualmente trasmesso in Polonia durante le festività natalizie ed è seguito sempre da più di 5 milioni di telespettatori, risultando la trasmissione tv più vista delll’anno.

10. Il ruolo di Kevin fu scritto su misura per Macaulay Culkin.

John Hughes scrisse la sceneggiatura su misura per  Macaulay Culkin, dopo aver ascoltato episodi della sua difficile storia familiare. Tuttavia, prima di arrivare a Culkin, i produttori hanno provinato almeno altri 100 bambini.