2 Febbraio 2015
23:44

10 film imperdibili per gli amanti dei thriller psicologici

Il thriller psicologico è, sicuramente, il genere che cattura maggiormente la nostra attenzione, grazie alle trame intricate, a personaggi contorti, assassini efferati ed enigmatici e tanti altri elementi che hanno fatto di alcune pellicole dei veri e propri cult. Ecco, allora, 10 consigli per arricchire la vostra collezione o, semplicemente, per passare una serata all’insegna della pura suspense.
A cura di Ciro Brandi

Sono, probabilmente, i film più amati dai cinefili di tutto il mondo, quelli che catturano la nostra attenzione dall’inizio alla fine, senza tempi morti o cali d’interesse. Trame intricate, personaggi contorti e dal passato oscuro, assassini efferati ed enigmatici, giochi mentali, subdoli inganni e folli mascherati da agnelli sono solo alcuni degli elementi classici del thriller psicologici e qui di seguito troverete 10 pellicole che non potete assolutamente non aver visto.

1.  “Il Cigno Nero”

Nel 2010, Darren Aronofsky ha diretto  Natalie Portman, Mila Kunis e Vincent Cassel in questo straordinario film che racconta la rivalità tra due ballerine di danza classica coinvolte nella produzione newyorkese de “Il lago dei cigni”. Nina, soggiogata dalle ambizioni delle madre, vive per la danza, con completa abnegazione. E’ la prima ballerina dello spettacolo, ma viene spinta dal coreografo (Cassell) a scoprire il proprio lato oscuro, così che possa interpretare il cigno nero con la stessa efficacia con cui incarna la purezza di quello bianco. L’esplorazione violenta del suo io e della sua psiche la porteranno oltre il limite. Per la sua interpretazione Natalie Portman è stata premiata con l'Oscar alla miglior attrice.

2. “Shutter Island”

La premiata coppia formata da Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio, nel 2010 sbarcarono al cinema con il bellissimo thriller “Shutter Island”, basato sul romanzo “L'isola della paura” di Dennis Lehane, e racconta la storia di due ispettori federali che vengono inviati in un ospedale psichiatrico su un'isola sperduta per investigare sulla sparizione di una pericolosa criminale. Una volta lì, succederà veramente di tutto.

3. “Buried – Sepolto”

Nel 2010, Rodrigo Cortés ha diretto “Buried – Sepolto”, film che ha sconvolto quelli che soffrono di claustrofobia, ma cinematograficamente al top. La pellicola ha un unico protagonista, l'attore Ryan Reynolds, e solo un’altra attrice, Ivana Miño, che compare per alcuni secondi. Si svolge interamente all'interno di una bara di legno nella quale l’operatore civile statunitense (Reynolds) è stato sepolto vivo da ribelli iracheni che ne chiedono il riscatto. Servendosi di un telefono cellulare e di pochi altri strumenti, l'uomo deve cercare di salvarsi prima che finisca l'aria, mentre alcuni flashback ci rivelano cos’è successo realmente.

4. “Flightplan – Mistero in volo”

Jodie Foster è la protagonista di questo fantastico e angosciante thriller psicologico, uscito nel 2005, ricco di spunti alla Hitchcock. La Foster è Kyle Pratt, ingegnere da poco rimasta vedova, che sta tornando negli Stati Uniti con la figlia Julia. Durante il volo, però, la piccola sparisce, ma le ricerche a bordo non danno risultati e nessuno ricorda di averla vista. Un incubo ad alta quota

5. “Nella mente del serial killer”

Nel film del 2004, diretto da Renny Harlin, sette agenti dell'FBI devono superare un test finale per diventare tracciatori di profili psicologici. Per questo, vengono portati su un'isola deserta da Jake Harris, un integerrimo istruttore, e qui devono vedersela con un serial killer ossessionato dal tempo, chiamato "il burattinaio". Ma la simulazione si trasforma in realtà quando a uno a uno i menbri della squadra cadono vittima di trappole ingegnose che prendono di mira le loro debolezze.

6. “Il collezionista di ossa”

La pellicola del 1999, diretto da Phillip Noyce e tratto dall'omonimo romanzo di Jeffery Deaver, racconta la storia di un efferato ed enigmistico serial killer che mette a dura prova la squadra omicidi di New York, costretta a rivolgersi a Rhyme (Denzel Washington), un fenomenale agente a riposo, inchiodato a letto da una tetraplegia causata quattro anni prima da un proiettile. Con l'unico dito di una mano dotato di sensibilità, l'uomo usa un computer che lo tiene in vita e in contatto con il mondo. Rhyme partecipa senza voglia alle indagini, fino a quando conosce una giovane agente (Angelina Jolie) che diventa il suo braccio operativo. Insieme dovranno sciogliere tutti i nodi legati ai delitti dell’assassino.

7. “Frailty – Nessuno è al sicuro”

Il film di Bill Paxton, del 2001, è semplice ma straordinario, ed è incentrato su una oscura vicenda ambientata nello stato del Texas.  Qui, la gente sta vivendo un periodo di terrore a causa dei delitti di un pazzo serial killer che si fa chiamare addirittura "La mano di Dio". Una sera, un certo Fenton Meiks (Matthew McConaughey) si presenta all'FBI dichiarando che l’assassino è suo fratello Adam, che sta per suicidarsi. Mentre gli agenti federali si recano da lui, Fenton gli racconta tutto dall’inizio, con flashback che racchiudono 20 anni di vita.

8. “Giustizia privata”

Un piccolo gioiellino diretto da F. Gary Gray. Il protagonista Clyde Shelton (Gerard Butler), dieci anni dopo la brutale uccisione della moglie e della figlia, cerca di convincere il procuratore che aveva indagato in passato (Jamie Foxx) a riaprire il caso, nella speranza di ottenere quella giustizia tanto attesa. Ma la sua vendetta sarà rivolta verso i veri assassini ma anche al sistema che ha permesso che tutto ciò accadesse.

9. “Perfect Stranger”

“Perfect Stranger” è un film del 2007, diretto da James Foley, che racconta la storia di Rowena Price (Halle Berry), una giornalista che inizia ad indagare sull'omicidio dell'amica d'infanzia Grace Clayton. Durante le sue indagini, scopre che l'amica aveva un legame con il noto pubblicitario Harrison Hill (Bruce Willis), e che lo ricattava minacciandolo di portare alla luce la loro relazione clandestina. Così Rowena si fa assumere come stagista all'agenzia pubblicitaria sotto il falso nome di Katherine scoprendo verità sconcertanti che la porteranno a non fidarsi di nessuno, neanche di se stessa.

10. “Memento”

Nolan firma questo capolavoro del 2000 diretto da Christopher Nolan. La parola “memento” è latina e significa letteralmente "ricordatevi", imperativo futuro, seconda persona singolare,  mentre in inglese indica comunemente qualsiasi oggetto utilizzato per ricordarsi di qualcosa. Il protagonista è Leonard Shelby (un eccellente Guy Pierce), di professione investigatore presso una compagnia di assicurazioni, che soffre di una rara malattia che non gli consente di trattenere i ricordi per più di un quarto d'ora. L'uomo è alla ricerca dell'assassino della moglie e ogni giorno deve ricostruire quanto è avvenuto o ha scoperto durante il precedente. Foto Polaroid, appunti, tatuaggi, sono i mezzi attraverso cui tenta di ricostruire il tutto, e il finale, a cui si arriva attraverso flashback e flashforward, è semplicemente grandioso.

I 10 film per gli amanti della natura
I 10 film per gli amanti della natura
"Control" sarà il primo film di Kevin Spacey dopo la riabilitazione dagli scandali sessuali
10 film che gli amanti della natura non possono perdere
10 film che gli amanti della natura non possono perdere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni