28 Giugno 2010
11:53

American Gigolo, Richard Gere tra seduzione e dannazione

Stasera in Tv un film rimasto impresso nella mente di tanti spettatori. Un lavoro elegante, ipnotico, con un Richard Gere forse mai così in parte.
A cura di Alessio Gradogna
American Gigolo, Richard Gere tra seduzione e dannazione

Questa sera alle 23.30 su Canale 5, appuntamento cinefilo con un film molto amato, che in un certo modo ha saputo imporsi nell'immaginario collettivo degli spettatori americani e non solo: parliamo di American Gigolo, diretto da Paul Schrader nel 1980, e interpretato da un Richard Gere (ora poliziotto a Brooklyn) vicino all'apice della carriera. Con lui Lauren Hutton ed Hector Elizondo.

Un film suadente, affascinante, che sa miscelare l'eleganza dei costumi, delle scenografie, dei dialoghi, e il carisma del suo protagonista, con la storia tutto sommato nera di un uomo eroso dai sensi di colpa e dalla ricerca di una redenzione forse impossibile. L'amore e il sesso mercenario, la ricchezza e il benessere, la vanità e l'etica perduta, in una pellicola melliflua e realizzata con la giusta intensità di sguardo.

Alessio Gradogna

Richard Gere e Ethan Hawke poliziotti a Brooklyn
Richard Gere:
Richard Gere: "Non ci sarà un remake di Pretty Woman, ora penso solo ai miei figli"
Grande Fratello 11: un gigolo ex operaio nel cast
Grande Fratello 11: un gigolo ex operaio nel cast
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni