Sono giorni duri in casa Marvel-Sony. Dopo il nuovo attacco degli hacker alle piattaforme di proprietà di Sony Pictures, sarebbero emersi una serie di dettagli e retroscena analizzati dalle più importanti realtà editoriali della rete, su tutte Mashable. Tra le intercettazioni più interessanti quelle riguardanti l'universo Spiderman, con la casa nipponica che non avrebbe gradito alcuni malumori dell'attore Andrew Garfield circa le aspettative disattese per "The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro". Un meeting di lavoro tra Sony e Andrew Garfield avrebbe avuto fumata nera, anzi nerissima, visto che l'attore avrebbe deciso di non presentarsi all'appuntamento. Per questo, stando alle clamorose vicende portate alla luce dopo l'attacco hacker, Andrew Garfield sarebbe stato licenziato e la casa sarebbe già al lavoro con un nuovo film su Peter Parker.

Andrew Garfield sostituto con Ansel Elgort?

Chi sarebbe l'attore scelto per interpretare il nuovo "Spiderman"? Secondo le indiscrezioni, il nome più forte è quello di Ansel Elgort. Classe 1994, l'attore vive un vero e proprio momento d'oro grazie al successo di "Divergent", prima ancora si è distinto nel ruolo di Tommy Ross nel reboot di "Carrie – Lo sguardo di Satana", ma è con il ruolo di Augustus Waters di "Colpa delle stelle" che ha definitivamente imposto il suo nome all'attenzione internazionale. Le reazioni della rete circa questo cambio non sono state tutte favorevoli, anzi tutt'altro.

Le reazioni della rete