La protagonista di Maleficent, Angelina Jolie, si racconta in un'intervista rilasciata al settimanale Harper's Bazaar, dove ha parlato del rapporto che ha con i figli e del legame con Brad Pitt, che le ha provocato molte sofferenze anche dopo la fine della loro storia d'amore.

Il desiderio di vivere all'estero

L'amore per i suoi sei figli ha portato Angelina Jolie a dedicarsi completamente a loro in questi anni, ma uno dei suoi obiettivi sarebbe quello di andar via e vivere lontano dalla routine quotidiana, consentendogli di viaggiare e scoprire il mondo con i loro occhi. L'unico motivo per cui l'attrice non ha ancora preso questa decisione sta nel fatto che nessuno dei suoi figli è abbastanza grande, da non interpellare il padre, Brad Pitt, che ha il diritto di stare accanto ai suoi ragazzi: "Voglio che i miei figli crescano nel mondo. Mi piacerebbe vivere all'estero e lo farò non appena avranno 18 anni. Adesso devo restare dove il loro padre sceglie di vivere". 

La sofferenza affrontata in questi anni

Nonostante siano ormai separati da anni e la loro storia d'amore fosse arrivata al capolinea, per motivazioni piuttosto serie che sono andate a minare l'equilibrio della coppia, come ad esempio le dipendenze da alcolici e stupefacenti, riscontrate negli anni dall'attore americano, Angelina Jolie racconta di aver sofferto molto. Una sofferenza visibile anche sul suo corpo, riferendosi anche agli interventi ai quali si è sottoposta nel corso di questi anni, una sofferenza che si legge nelle cicatrici, ma dalla quale finalmente sente di essersi ripresa:

Il mio corpo ha attraversato molto negli ultimi dieci anni, in particolare negli ultimi quattro e ho cicatrici sia visibili che invisibili da mostrare. Quelle invisibili sono le più difficili da guarire. La vita a volte fa molti giri. A volte ti fai male e vedi quelli che ami soffrire… Adesso però sento il sangue tornare nel mio corpo.

La rinascita di Angelina Jolie

Angelina Jolie, soprattutto negli anni della giovinezza, non ha mai nascosto la sua natura ribelle, quello spirito libero che l'ha contraddistinta sin dagli inizi della sua carriera. La star confida al settimanale di essersi riappropriata di quel sentire proprio negli ultimi anni, in cui la sua vita è stata piena di lavoro e di impegni, ed è ai suoi figli che deve questo suo ritorno alle origini, come è lei stessa a raccontare:

La parte di noi che è libera, selvaggia, aperta, curiosa può essere chiusa dalla vita. Dal dolore o dal male. I miei figli conoscono il mio vero io e mi hanno aiutato a ritrovarlo e ad abbracciarlo. Hanno vissuto molto. Imparo dalle loro forze. Come genitori, incoraggiamo i nostri figli ad abbracciare tutto ciò che sono… Non possiamo impedire loro di provare dolore, angoscia, dolore fisico e perdita. Ma possiamo insegnare loro a vivere meglio attraverso tali sofferenze. Il mio sogno per tutti nel 2020 è di ricordare chi sono e di essere chi sono indipendentemente da ciò che potrebbe compromettere la loro capacità di essere liberi. Se senti di non vivere pienamente la tua vita, prova a identificare cosa o chi ti impedisce di respirare. Identifica e combatti tutto ciò che ti opprime. Ha molte forme e sarà un lotta diversa per ognuno.