29 Aprile 2015
20:01

Antonio Sanchez, genio delle musiche di Birdman: “Perdere l’Oscar? Frustrante”

Attualmente in tour in Italia, è uno dei più grandi batteristi jazz in circolazione e ha scritto le musiche di “Birdman”, miglior film agli Oscar 2015. Per un vizio di forma, la sua colonna sonora non è stata candidata agli Academy Awards: “Hollywood è ancora bloccata nei pregiudizi. Da jazzista, combatto da una vita perché le colonne sonore non siano solo musica da sottofondo”.
A cura di Valeria Morini

Ai più, il nome di Antonio Sanchez probabilmente non dirà nulla. Tuttavia, basta ascoltare qualche minuto dei suoi magici rullanti per riconoscere questo batterista messicano come il genio dietro alla colonna sonora di uno dei film più importanti degli ultimi anni, "Birdman" di Alejandro González Iñárritu.

Miglior film agli Oscar 2015, il capolavoro con Michael Keaton, Edward Norton, Naomi Watts ed Emma Stone, conta su una soundtrack minimale ma efficacissima, interamente giocata sulla batteria  di Sanchez. Scelto personalmente dal connazionale Iñárritu, è uno dei più importanti musicisti jazz in circolazione, autore di diversi album sia da solitsta che in collaborazione con un mostro sacro del genere come Pat Metheny.

La colonna sonora di "Birdman" è stata candidata ai Golden Globe e a diversi altri premi ma, ironia della sorte, non ha passato le selezioni per gli Oscar: a causa di alcuni passaggi in cui la musica di Sanchez viene usata in contemporanea a componimenti classici, non è stata considerata idonea per concorrere agli Academy Awards.

In tour in Italia in questi giorni, Sanche ha spiegato a "Repubblica" quanto tale esclusione, per molti assurda, l'abbia deluso:

È stato molto frustrante perché è apparsa subito come una decisione soggettiva e non ben motivata. Ma è stata deludente per tutti perché poteva essere un'ottima occasione per Hollywood e per l'Academy per riconoscere qualcosa di diverso. Evidentemente sono troppo bloccati nei loro pregiudizi. Per me il premio più importante è stato esser parte di un tale capolavoro di cinematografia. Che si è in ogni caso concluso con la vittoria di quattro Oscar…

Il musicista ha quindi spiegato nei dettagli il lavoro con Iñárritu:

Ho cominciato leggendo la sceneggiatura e parlando con Iñárritu che mi ha spiegato nel dettaglio quale fosse la sua idea per il film. Abbiamo poi realizzato alcuni demos prima dell'inizio delle riprese. Quindi ho registrato tutto di nuovo nel momento in cui avevamo a disposizione la prima copia di lavoro del film, avendo molta cura specialmente per i dialoghi, i movimenti e le battute degli attori. Ciò che si ascolta nel film è il risultato di entrambe le session.

Nel futuro di Sanchez ci sono altre colonne sonore?

Lo farei solo se il film fosse interessante come Birdman, e questo non capita spesso. Anche perché nella maggior parte dei casi le colonne sonore sono musica di sottofondo e io combatto da una vita da jazzista per essere in primo piano.

"Birdman" è il Miglior Film agli Oscar 2015
Insinna contro Antonio Ricci:
Insinna contro Antonio Ricci: "Non sa perdere, basta fango su Affari Tuoi"
Birdman prenota l'Oscar 2015: ha vinto agli Independent Spirit Awards
Birdman prenota l'Oscar 2015: ha vinto agli Independent Spirit Awards
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni