Stefano Cipani esordisce alla regia col bellissimo "Mio fratello rincorre i dinosauri", film tratto dall’omonimo libro autobiografico di Giacomo Mazzariol, pubblicato nel 2016 da Einaudi. Il libro racconta il rapporto di Mazzariol con il fratello minore, Giovanni, nato con la sindrome di Down. Cipani riprende proprio la loro storia, narrando il rapporto tra Jack (Francesco Gheghi) e Gio (Lorenzo Sisto), il suo fratellino che i suoi genitori descrivono come speciale, dotato di poteri che ne fanno addirittura un supereroe. Con il passare degli anni, però, Jack scopre la verità e la situazione del fratello diventa un segreto da non svelare, anche se lo stesso Gio gli insegnerà che la vita va vissuta fino in fondo, con i suoi pregi e i suoi difetti.

Cipani, riguardo questo suo straordinario e commovente esordio, ha detto:

Il romanzo di Giacomo Mazzariol ha avuto un forte impatto sulla mia immaginazione e quando ho conosciuto Jack e Gio e la loro famiglia mi sono reso conto di essere di fronte a qualcosa di davvero unico: una storia importante. La famiglia Mazzariol è dirompente: la loro indole e il loro senso di risolutezza è un esempio di umanità. La trama del film ruota intorno a una bugia terribile, spaventosa ma spontanea. Ciò che mi premeva era portare sullo schermo le emozioni e lo stato d’animo di Jack, un ragazzino di 13 anni che si confronta con la disabilità del suo tanto desiderato fratellino. Trovo affascinante, poetico e universale l’immagine di un adolescente che scappa dalla paura, fugge il confronto e che s’innamora per dimenticare, creandosi una nuova identità.

La sceneggiatura è stata curata da Fabio Bonifacci con lo stesso Giacomo Mazzariol, invece la fotografia è di Sergi Bartrolì. Il montaggio è stato curato da Massimo Quaglia mentre le musiche sono state composte da Lucas Vidal. “Mio fratello rincorre i dinosauri” sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 5 settembre.

La trama

Quando nasce Gio, i suoi genitori raccontano al fratello maggiore Jack che è un bambino “speciale”. Da quel momento, nel suo immaginario, Gio diventa un supereroe, dotato di poteri incredibili, come un personaggio dei fumetti. Con il passare del tempo Jack scopre che in realtà il fratellino ha la sindrome di Down e per lui diventa un segreto da non svelare. Quando Jack arriva al liceo e s’innamora di Arianna, decide di nascondere alla ragazza e ai nuovi amici l’esistenza del fratello. La verità, però, verrà presto a galla e alla fine Jack riuscirà a farsi travolgere dall’energia e dalla vitalità di Gio, che grazie al suo originale punto di vista riuscirà a trasformare il mondo, proprio come un supereroe.

Il cast

Nel film, accanto a star importantissime come Alessandro Gassmann (Davide), Isabella Ragonese (Katia) e la grandiosa Rossy De Palma (Zia Rock), ci sono i protagonisti assoluti Francesco Gheghi (Jack) e Lorenzo Sisto (Gio) poi Arianna Becheroni (Arianna), Roberto Nocchi (Vitto), Gea Dall’Orto (Chiara), Mariavittoria Dallasta (Alice), Edoardo Pagliai (Scar), Saul Nanni (Brune), Gabriele Scopel (Pisone), Elena Minichiello (Chiara Piccola), Victoria Perga Cerone (Alice Piccola), Luca Morello (Jack Piccolo), Antonio Uras (Gio Piccolo), Andrea Timpanelli (Vitto Piccolo) e Ivan Sanchez (Il medico).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Le fonti d’ispirazione principali per il regista sono state le commedie indipendenti americane, da Wes Anderson a i Daniels, le commedie surrealiste di Jean Pierre Jeunet, Michel Gondry e il cinema di Hayao Miyazaki.

2. Giacomo Mazzariol è anche co-sceneggiatore con il collettivo GRAMS della serie "Baby" in onda su Netflix.

3. Le riprese del film sono durate cinque settimane e si sono svolte in Emilia Romagna, tra Bologna e Pieve di Cento.