Il ruolo di Chandler Bing nella serie cult “Friends” gli ha regalato popolarità e diverse nomination agli Emmy ma la carriera di Matthew Perry è costellata da altri successi. L’attore – 50 anni il 19 agosto – oltre a “Friends”, ha preso parte ad altre 31 serie tra cui ricordiamo “Sydney”, “Home Free”, “Ally McBeal”, “West Wing”, “Studio 60 on the Sunset Strip”, “Mr Sunshine”, “The Odd Couple” e “The Good Fight” mente al cinema lo abbiamo visto in 13 pellicole, esordendo con “Le ragazze di Jimmy”(1998), passando per “FBI: Protezione testimoni”(2000) fino a “17 Again – Ritorno al liceo”(2009).

“Second chance”, il trampolino di lancio

Perry è nato a Williamstown, in Massachusetts ed è figlio dell’attore John Bennett Perry e di Suzanne Marie Morrison Langford, ex segretaria stampa del Primo Ministro canadese, Pierre Trudeau. Dopo il loro divorzio, Perry cresce con la mamma ad Ottawa, in Canada. Dopo aver frequentato la Rockcliffe Park Public School, s’iscrive all’Ashbury College e a 15 anni si trasferisce a Los Angeles per cercare di diventare attore. Dopo alcune particine in tv nelle serie “240-Robert”(1979), “Babysitter”(1985) e “Il mio amico Ricky”(1986), viene reclutato per il ruolo di Chazz Russell nella famosa serie “Second chance”(1987-1988) che lo lancia verso il grande schermo.

“La ragazze di Jimmy” e il clamore decennale di “Friends”

L’esordio al cinema avviene nel 1988 col film “Le ragazze di Jimmy”, firmato da William Richert, dove Perry recita accanto a River Phoenix, seguito da “Giù le mani da mia figlia”(1989), di Stan Dagoti e “Student Body”(1994), diretto da Doug Liman. In tv lo vedremo ancora nelle serie “Autostop per il cielo”(1988), “Genitori in blue jeans”(1989), “Sydney”(1990) e in un episodio di “Beverly Hills 90210”(1991). L’occasione d’oro della sua vita arriva nel 1994 quando viene scelto per il ruolo di Chandler Bing nella serie cult “Friends”, che gli regala diverse nomination agli Emmy Awards e un successo stratosferico in tutto il mondo che durerà fino al 2004.

“FBI: Protezione testimoni” e le altre serie tv

Nel frattempo, sarà anche al cinema con “Mela e Tequila – Una pazza storia d’amore con sorpresa”(1997), di Andy Tennant; “Appuntamento a tre”(1999), diretto da Damon Santostefano e “FBI: Protezione testimoni”(2000), diretto da Jonathan Lynn, accanto a Bruce Willis, che si rivela un ottimo successo commerciale, che avrà il suo sequel, “FBI: Protezione testimoni 2”, di Howard Deutch, nel 2004. In tv, dopo alcune partecipazioni in “Ally McBeal”(2002), “West Wing”(2003) e “Scrubs”(2004) sarà Matt Albie nella serie “Studio 60 on the Sunset Strip”. Sul grande schermo torna nel 2007 come protagonista in “Terapia d’amore”, di Harris Goldberg mentre gli ultimi due a cui ha preso parte sono “Birds of America – Una famiglia incasinata”(2008), di Craig Lucas e “17 Again – Ritorno al liceo”(2009), firmato da Burr Steers. La sua carriera è continuata in televisione nelle serie tv “Mr. Sunshine”(2011), “The Good Wife”(2012-2013), “Go On”(2012-2013), “The Odd Couple”(2015-2017), “The Good Fight”(2017) e “The Kennedys After Camelot”(2017).