Eric Summer ed Éric Warin, nel 2017, sbarcavano nei nostri cinema con Ballerina, straordinario film d’animazione che è stati un vero successo in Francia. La pellicola, una co-produzione franco-canadese girata interamente in CGI, racconta la storia di Félicie Le Bras, piccola orfana che sogna di diventare un’Etoile all’Opéra. La giovane non ha alcuna formazione di base e decide di lasciare la Bretagna per andare a Parigi, dove assume l'identità di una ragazza viziata e diventa una studentessa di danza all'Opéra de Paris. Qui Félicie potrà apprendere le basi della danza, ma farsi degli amici tra i suoi crudeli compagni di studio è davvero molto difficile. La misteriosa Odette e un giovane aspirante inventore, Victor, l'aiuteranno ad affrontare le sfide che la vita le metterà di fronte. Ecco 5 curiosità che dovete sapere.

1. La Torre Eiffel e la Statua della Libertà ancora in costruzione

Ballerina è ambientato a Parigi, alla fine dell’800, quindi quando la Torre Eiffel e la Statua della Libertà erano ancora in fase di costruzione. Infatti, la famosa Torre è stata inaugurata nel 1889, mentre la Statua della Libertà nel 1886.

2. Tu sei una favola, la canzone di Francesca Michielin

Nella versione italiana della pellicola, c’è la canzone Tu sei una favola, interpretata da Francesca Michielin, vincitrice di X-Factor nel 2011 e arrivata al secondo posto al Festival di Sanremo 2016 con il brano Nessun grado di separazione. Tu sei una favola è contenuto nella colonna sonora del film, distribuita dalla Gaumont il 12 dicembre 2016.

3. I doppiatori Sabrina Ferilli, Eleonora Abbagnato e Federico Russo

Forse non tutti sanno che nel cast di doppiatori della versione italiana ci sono Sabrina Ferilli, Eleonora Abbagnato e Federico Russo. L’amatissima attrice presta la voce a Régine le Haut, donna snob che ha il miglior negozio di costolette della Francia ed è madre di Camille, di 11 anni, che non perde tempo ad umiliare Félicie. L’étoile Abbagnato doppia Odette, donna delle pulizie di Régine che prenderà Félicie sotto la sua ala protettiva. Infine, l’attore Federico Russo, visto in Alex & Co., è il doppiatore di Rudolph, un bel ballerino russo, molto amato dalle allieve, ma di indole frivola e snob e che infatti si prenderà gioco di Victor.

4. La collaborazione della direttrice del balletto dell’Opera e del primo ballerino

I registi, per farsi aiutare con le coreografie e con le corrette ambientazioni della pellicola, hanno voluto fortemente nella loro squadra Aurélie Dupont, direttrice del balletto dell'Opera di Parigi, e Jérémie Bélingard, primo ballerino. La loro collaborazione ha permesso di rendere le scene di danza accurate, coerenti ed emotivamente molto forti. Proprio la Dupont, all’epoca, ha dichiarato: “Jérémie ed io abbiamo scelto la ritmica e immaginato le coreografie fin nel minimo dettaglio, come il piatto che Félicie scaglia attraverso la cucina dell’orfanotrofio, o il modo in cui spazza il palco mentre fa delle piroette. Ho ballato tutte le scene, per tutti i personaggi mentre Jérémie mi riprendeva”.

5. I film che hanno ispirato i produttori

I produttori Laurent Zeitoun, Yann Zenou e Nicolas Duval-Adassovsky hanno dichiarato che, oltre al mondo della danza e ai sacrifici connessi, per Ballerina avevano in mente, soprattutto, i film che parlano del superare se stessi come Karate Kid e Billy Elliot. Per quanto riguarda i lungometraggi d’animazione, invece, si sono ispirati a Ratatouille e a Rapunzel – L’intreccio della Torre, che li hanno lasciati a bocca aperta con la loro incredibile inventiva e humour.