Diego Abatantuono torna alla commedia, dopo “Soap opera” di Alessandro Genovesi dell’anno scorso, con “Belli di papà”. Il film è il remake italiano della dark comedy messicana “Nosotros Los Nobles” e in cabina di regia c’è Guido Chiesa, già regista della miniserie tv “Quo vadis, baby?” e dei lungometraggi “Il partigiano Johnny”, “Lavorare con lentezza” e “Io sono con te”. Il trailer è davvero simpaticissimo e i presupposti per il successo al botteghino ci sono tutti. Chiesa racconta la storia di tre figli di papà costretti a “lavorare” dopo che il papà (Abatantuono) vedovo e stufo di vederli poltrire, li costringerà a vivere nel mondo reale e a guadagnarsi i soldi da soli. Nel film c’è anche Francesco Facchinetti, al suo debutto sul grande schermo, nel ruolo di un P.R. imbroglione. La pellicola sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 29 ottobre.

La trama

Vincenzo è un imprenditore di successo. Vedovo e solo, deve badare a tre figli ventenni, Matteo, Chiara e Andrea, per lui un vero e proprio cruccio. I ragazzi vivono, infatti, una vita piena di agi, ma senza senso, ignari di qualsiasi responsabilità, lontana dai doveri e dalla voglia di guadagnarsi la vita. Vincenzo tenta perciò di riportarli alla realtà: una messinscena con cui fa credere ai figli che l'azienda di famiglia stia fallendo per bancarotta fraudolenta. Sono perciò costretti ad un’improvvisa fuga degna di veri latitanti. I quattro si rifugiano in una vecchia e malconcia casa di famiglia in Puglia. Per sopravvivere, i tre dovranno cominciare a fare qualcosa che non hanno mai fatto prima: lavorare.

Il cast

Il cast completo è composto da: Diego Abatantuono (Vincenzo), Andrea Pisani (Matteo), Matilde Gioli (Chiara), Francesco Di Raimondo (Andrea), Marco Zingaro (Rocco), Barbara Tabita (Anna), Antonio Catania (Giovanni), Francesco Facchinetti (Loris), Nicola Nocella (Ferdinando), Uccio De Santis (Donato) e Niccolò Senni (Carlo).