21 Maggio 2021
15:50

Come sarà Cannes 2021 a luglio con le misure anti Covid

La 74esima edizione del Festival di Cannes, in programma dal 6 al 17 luglio, si svolgerà nel segno della “decentralizzazione” per evitare gli episodi di contagio. I film infatti non saranno proiettati solo nello storico Palais des Festivals. Ancora nessuna ufficialità sui titoli in gara: il direttore artistico dell’evento, Thierry Fremaux, a Variety ha dichiarato che sono stati presentati oltre 2.000 film. La selezione ufficiale dei titoli cinematografici che parteciperanno alla 74 ° Festival di Cannes è prevista per giovedì 3 giugno.
A cura di Gabriele Crispo
Immagine

La notizia nel maggio dell'anno scorso dell'annullamento del Festival di Cannes 2020 a causa della Pandemia, sconvolse il mondo del cinema: per la prima volta dal 1950 un'edizione dell'evento non avrebbe avuto luogo. Quest'anno invece, nonostante i numeri del contagio da coronavirus in Francia non siano buoni come quelli dell'Italia, il Festival si farà. La 74esima edizione del Festival di Cannes, in programma dal 6 al 17 luglio, si svolgerà nel segno della "decentralizzazione" per evitare episodi di contagio. È quanto ha annunciato Thierry Fremaux in un'intervista a Variety.

Il Festival di Cannes 2021 non solo al Palais des Festivals

L'obiettivo dell'organizzazione è uno: non creare possibilità di contagio e permettere alla grande macchina del Festival di Cannes di non fermarsi anche quest'anno. Il direttore artistico dell'evento Thierry Fremaux al giornale statunitense ha parlato anche "di eventi live e proiezioni in spiaggia". Le sue parole sulla logistica dell'evento sono state:

Abbiamo fatto solo quello che avevamo programmato fin dall'inizio, senza cedere ad azioni irresponsabili o scoraggiarci. Ora è il momento di ospitare un grande evento a Cannes, senza dare per scontato che la pandemia sia finita. Per farlo, non ci sarà più la concentrazione delle proiezioni dei film nel solo Palais des Festivals. Organizzeremo eventi fuori concorso nell'auditorium Debussy, che è una sala importante come la Lumiere. E inoltre proietteremo i film in 4 dei 12 schermi del Cineum, il nuovo e splendido multisala di Cannes, che aprirà i battenti in tempo per il Festival.

Il direttore ha aggiunto che grazie ai vaccini e alle misure sanitarie sempre più favorevoli non ci saranno limiti di posti a sedere all'interno delle sale adibite, anche perché il Governo di Parigi ha deciso che tutte le restrizioni sui posti a sedere agli eventi saranno revocate a partire dal 30 giugno (l'evento quest'anno si tiene dal 6 al 17 luglio).

Immagine

I film presentati alla 74esima edizione del Festival di Cannes

Il direttore artistico del Festival di Cannes durante l'intervista ha sostenuto: "Abbiamo visto più di 2.000 film. Il volume delle iscrizioni per questa edizione è alla pari con gli anni precedenti, ma a questi vanno aggiunti anche quelli dell'anno scorso. Alcuni dei film presentati sono bellissimi e sicuramente troveranno posto nella selezione". Il direttore alla domanda della giornalista Elsa Keslassy sulla possibilità di vedere titoli Netflix in gara ha risposto:

L'anno scorso, Netflix sarebbe stata in gara a Cannes con il film di Spike Lee “Da 5 Bloods – Come fratelli” fuori concorso, dal momento che Spike Lee era presidente della giuria. Lo slot fuori concorso è una bellissima vetrina a Cannes. Se Netflix dice di sì, torneranno dalla grande porta e saranno accolti meravigliosamente. La decisione è loro.

Tuttavia Fremaux ha ricordato che i film in concorso devono essere distribuiti nelle sale francesi: "La nostra regola è che la Palma d'Oro e i film in concorso devono essere scoperti da tutto il pubblico". L'annuncio della selezione ufficiale dei film che parteciperanno alla 74 ° Festival di Cannes è previsto per giovedì 3 giugno.

Immagine
Il Festival di Cannes 2021 rinviato, si terrà nel mese di luglio
Immagine
Tutti i film italiani al Festival di Cannes 2021
Immagine
Spike Lee confermato presidente di giuria al Festival di Cannes 2021
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni