"Vi informiamo che l'uscita di ARCTIC, in programma per il 27 febbraio, è stata annullata": questo il comunicato che annuncia la cancellazione del film d'animazione atteso in sala per questo giovedì, causa emergenza Coronavirus. "Arctic – Un'avventura glaciale", diretto da Aaron Woodley e  distribuito da Notorious Pictures è un film per famiglie incentrato sulle avventure di Swifty, una volpe artica che nella versione italiana ha le voci di Ambra Angiolini, Stefano De Martino, Stefano Fresi, Vinicio Marchioni.

Arctic – Un'avventura glaciale rinviato a data da destinarsi

Non è ancora ufficiale qual sarà la data di uscita del film. Stefano De Martino, ospite domenica 23 febbraio a Che tempo che fa aveva già annunciato la possibilità che il film slittasse, data la chiusura dei cinema decisa nel Nord Italia. Questa la sinossi di "Arctic – Un'avventura glaciale": "Il film racconta l’avventura di un simpatico gruppo di animali artici: i volpini Speedy e Jade, l’orso polare PB, le lontre e i cani da slitta. Devono unire le forze per salvare il Polo Nord e fermare il sinistro Dott. Walrus, un tricheco che vuole accelerare il riscaldamento globale e sciogliere il circolo polare artico".

Slittano Dopo Il matrimonio e Lupin III

Arrivano notizie anche sulla cancellazione delle uscite di "Lupin III – The First", film d'animazione diretto da Takashi Yamazaki,  "Non si scherza col fuoco" con John Cena e "Dopo il matrimonio", con Michelle Williams, Julianne Moore, Billy Crudup e Abby Quinn, inizialmente previsti in sala dal 27 febbraio.

Rinviati anche i film di Verdone e Diritti

L'ermegenza Coronavirus ha riguardato in primis i film italiani. La drastica scelta di rimandare l'uscita in sala è stata presa anche da Carlo Verdone, che ha annullato il suo nuovo film "Si vive una volta sola", da lui interpretato insieme ad Anna Foglietta, Rocco Papaleo e Max Tortora.  Ed è stato cancellato momentaneamente anche "Volevo Nascondermi", il biopic di Giorgio Diritti che racconta del pittore e scultore naif Antonio Ligabue, interpretato da Elio Germano, appena presentato alla Berlinale in concorso. L'attore è rientrato da Berlino e ha partecipato alla puntata di Che tempo che fa del 23 febbraio, annunciando ufficialmente lo slittamento. Entrambi i film erano previsti in uscita per il 27 febbraio.

Il crollo del box office

Intanto, la paura per il virus tiene lontani gli spettatori dalle sale e la chiusura dei cinema fa crollare gli incassi. I dati dell'ultima settimana segnano un -44% rispetto a quella precedente, numeri destinati a peggiorare drasticamente in questi giorni.