27 Dicembre 2012
19:15

Crollano gli incassi a Natale, la crisi si sente anche al cinema

Incassi in picchiata per la giornata del 25 dicembre. Meno 33.9% rispetto allo scorso anno e in testa “Colpi di fulmine” di Neri Parenti.
A cura di Aureliano Verità

Che ci sia la crisi, oramai non ne avevamo più dubbi e che abbia investito anche i botteghini di mezzo mondo, anche questo è purtroppo un dato di fatto ma non arrivano buone notizie per gli incassi nel periodo delle feste, solitamente il più propizio del mese di dicembre. A Natale il cinema italiano ha riscosso ben il 33.9% in meno rispetto all'anno scorso. Sono in fermento grandi discussioni ai piani alti di tutte le case di distribuzione, la stessa Medusa, tramite le parole dell’amministratore delegato Giampaolo Letta ha fatto sapere quanto preoccupanti siano i dati riscontrati. Basta pensare al fatto che rispetto a un incasso di 5.346.103 milioni di euro (pari a 714.052 biglietti venduti) del 25 dicembre, l'anno scorso era stato di 7.581.207 (altresì detto, 1.029.437 di biglietti staccati).

Osservando l’andamento dei film in sala però, assistiamo alla rimonta di un cine-panettone che quest’anno era partito decisamente in sordina, sì, perchè “Colpi di fulmine” diretta da Neri Parenti e distribuita dalla Filmauro con l’intramontabile Christian De Sica accompagnato da un’insolita Arisa, nei due giorni del 25 e 26 dicembre ha sorpassato “Lo Hobbit: Un Viaggio inaspettato” racimolando un totale di 2,78 milioni di euro. Al secondo posto quindi il film di Peter Jackson, che incassa 2,25 milioni di euro seguito da un altro italiano, “I 2 soliti idioti” di Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio che ha incassato 2,24 milioni di euro. Per quanto nella top 3 degli incassi natalizi ci siano due film italiani, resta comunque preoccupante il dato di perdita complessivo dei botteghini. Le proposte sono tante e sorge spontaneo concordare con ipotesi come quella avanzata dal produttore, Valsecchi, CEO della Taodue, che afferma: “il biglietto dovrebbe scendere a 5 euro”. Come dargli torto?

Crisi di pubblico, arriva la Festa del Cinema con biglietti a 3 euro
Crisi di pubblico, arriva la Festa del Cinema con biglietti a 3 euro
I 14 film più redditizi di sempre
I 14 film più redditizi di sempre
Jude Law a 40 anni non si sente un sex symbol
Jude Law a 40 anni non si sente un sex symbol
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni