Nel 2013, Giorgia Farina esordiva al cinema con la commedia “Amiche da morire”, con Cristiana Capotondi, Claudia Gerini e Sabrina Impacciatore. La vicenda è ambientata in un’isoletta del Sud Italia, in piena estate. In questa società divisa tra modernità e tradizionalismo bigotto, la regista inserisce la storia di tre donne, molto diverse tra loro, ma costrette a mettersi insieme per salvarsi la pelle. C’è Gilda (Gerini), una bellissima donna, che da anni sbarca il lunario facendo la prostituta; poi Olivia (Capotondi), una moglie brillante e devota che suscita le invidie delle donne per la sua vita perfetta e infine Crocetta (Impacciatore), la più bruttina che si porta addosso anche l’etichetta della porta sfiga. A complicare la loro esistenza arriva anche un brusco commissario di polizia, Nico Malachia (Vinicio Marchioni), il quale intuisce subito che le tre gli nascondono qualcosa. Ecco 5 curiosità che dovete sapere.

1. Il film è ambientato in Sicilia ma girato interamente in Puglia

La pellicola è ambientata in una piccola e imprecisata isoletta siciliana e lo stabilimento di lavorazione del tonno fa pensar si tratti di Favignana, in provincia di Trapani. Eppure, tutte le scene del film sono state girate in Puglia, a Monopoli, Polignano a Mare e a Massafra.

2. Farina e Bonifacci imitavano le vocine delle protagoniste

La regista e lo sceneggiatore Bonifacci, quando leggevano insieme il copione, hanno rivelato di imitare le "vocine2 delle tre protagoniste per vedere quale sarebbe potuto essere il risultato finale.

3. Claudia Gerini e Gilda unite dalla passione per le arti marziali

La bella Claudia Gerini, che nel film è nei panni dell’affascinante Gilda, l’unica che non parla in dialetto siciliano, ha dichiarato di avere in comune col suo personaggio la passione per le arti marziali. Infatti, l’attrice pratica da diversi anni il taekwondo.

4. Una commedia con accenni noir all’inglese

La regista ha affermato che la sua commedia, anche se molto “italiana” come ambientazione e script, ha molti accenni al noir che si rifanno alla commedia inglese, da lei amatissima.

5. Tutti i premi vinti

Giorgia Farina e Fabio Bonifacci hanno vinto il Globo d’oro per la Migliore sceneggiatura invece le tre attrici protagoniste hanno vinto il Super Ciak d’oro per la loro performance. Alla Capotondi è andato anche il Premio Flaiano come Migliore attrice.