Nel 2017, Riccardo Milani sbarcava nelle sale con la commedia “Come un gatto in tangenziale” con protagonisti gli amatissimi Antonio Albanese e Paola Cortellesi, rispettivamente nei panni di Giovanni, intellettuale che vive al centro di Roma, e Monica, ex cassiera residente nella periferia della Capitale. I due sono assolutamente agli antipodi per stile di vita e abitudini ma hanno un obiettivo comune: separare i loro figli che si sono appena fidanzati. Naturalmente, questo darà vita a situazioni imbarazzanti e surreali che promettono di far morire dal ridere. Nel film, ci sono anche Sonia Bergamasco e Claudio Amendola. Ecco 5 curiosità che non sapevate.

1. L'idea nata dal documentario di Cunepari e da un'esperienza personale

L’idea del film è venuta al regista Riccardo Milani dopo aver visto il documentario “Residence Bastogi”, di Claudio Cunepari, ma soprattutto da un’esperienza personale. Una delle sue figlie, infatti, quando aveva 15 anni era fidanzata proprio con un ragazzo di Bastogi, zona periferica di Roma Ovest, e lui la segui in macchina per andare a vedere dove abitava .

2. Paola Cortellesi "borgatara" come la protagonista

Paola Cortellesi ha dichiarato che, come la protagonista del film, anche lei è nata in periferia, anzi in una borgata di Roma, Massimina, e ne va molto fiera, anche se non era considerata pericolosa come oggi lo è Bastogi.

3. Le gemelle Giudicessa arrestate per furto

Le gemelle Alessandra Giudicessa e Valentina Giudicessa, che nel film sono Sue Ellen e Pamela, sorelle cleptomani, sono state arrestate nel mese di luglio 2018 per furto di profumi in un negozio della Capiatale e lo scorso febbraio per aver rubato vestiti firmati per un valore totale di circa 5000 euro.

4. Temi importanti trattati con ironia

Paola Cortellesi ha affermato che, come in tutte le commedie di suo marito Riccardo Milani, il tentativo è quello di affrontare temi importanti con ironia e, in questo caso, sono trattati il disagio delle periferie e le contraddizioni di chi predica l’integrazione ma poi non ci crede fino in fondo.

5. Gli incassi e i premi

Il film è stato un successo clamoroso. “Come un gatto in tangenziale”, infatti, ha incassato circa 10 milioni di euro e ha vinto 2 Ciak d’oro (Miglior attrice protagonista a Paola Cortellesi e Miglior attore protagonista ad Antonio Albanese), 1 Globo d’oro (Migliore attrice a Paola Cortellesi) e 3 Nastri d’argento (Miglior commedia, Migliore attrice in un film commedia a Paola Cortellesi e Miglior attore in un film commedia ad Antonio Albanese).