Il sequel “Hotel Transylvania 2”, diretto da Genndy Tartakovsky, usciva nelle sale nel 2015 e, stavolta, Nonno Drac, è davvero preoccupato. Suo nipote Dennis, metà umano e metà vampiro, non  mostra nessuna vampiresca caratteristica di famiglia. Così, mentre Mavis è occupata con Johnny a far visita ai suoi suoceri umani, il nonno arruola i suoi amici Frank, Murray, Wayne e Griffin per coinvolgere Dennis in un campo di addestramento per mostri. Nel frattempo lo scontroso e vecchio papà di Drac, il Conte Vlad, sta per fare una visita a sorpresa all'hotel di famiglia, ignaro che il suo piccolo pronipote non è un purosangue e che anche gli essere umani possono essere ospitati all’Hotel Transylvania. Il film è stato un successo clamoroso ma ci sono 5 curiosità che dovete sapere.

1. Il travestimento di Johnathan è ispirato a quello di Gary Oldman

Il travestimento di Jonathan da vampiro si ispira a quello del grande Gary Oldman nel cult “Dracula di Bram Stoker”, del 1992, diretto da Francis Ford Coppola.

2. Il pipistrello Bela è un omaggio all’attore Bela Lugosi

Il nome del mostruoso ma divertentissimo personaggio di Bela, pipistrello antropomorfo e fedele servitore di Vlad, deriva da Bela Lugosi, famoso attore che vestì i panni del Conte Dracula – e altri mostri – in tantissime produzioni della Universal Pictures.

3. Il singolo di successo delle Fifth Harmony

Il famoso gruppo Fifth Harmony canta il pezzo portante composto apposta per il film, “I’m In Love With a Monster”. La canzone ha avuto un ottimo successo, arrivando anche al primo posto della top ten in Brasile, Perù e Repubblica Domenicana.

4. Santa Cruz è anche la location di “Ragazzi Perduti”

Nel film, Jonathan e Mavis vanno a Santa Cruz, in California, per vivere con gli umani. La città è stata anche la location del film “Ragazzi perduti”(1987), di Joel Schumacher, che parla di vampiri e vampirismo.

5. Il Conte Vlad è doppiato da Paolo Villaggio

La voce di Vlad, il vampiro ultracentenario e padre di Dracula, nella versione originale è doppiato da Mel Brooks, invece in quella italiana ha la voce del compianto Paolo Villaggio.