Alessandro Gassmann, nel 2017, portava nelle sale la sua terza prova da regista, dopo il successo di “RazzaBastarda”, del 2012, e “Torn – Strappati”(2015). “Il Premio” è una commedia on the road in cui il protagonista, lo scrittore Giovanni Passamonte (Gigi Proietti), a seguito della notizia della vincita del Premio Nobel per la Letteratura, decide di andare in auto fino a Stoccolma, accompagnato dall’assistente Rinaldo (Rocco Papaleo), dal figlio Oreste (Gassmann) e dalla figlia Lucrezia (Anna Foglietta). Naturalmente, ne succederanno di tutti i colori. Nel cast ci sono anche Matilda De Angelis, Erica Blanc e Andrea Jonasson. Ecco 5 curiosità che non sapevate.

1. I riferimenti autobiografici e a Vittorio Gassman

Alessandro Gassmann ha confermato nel film ci sono molti riferimenti autobiografici e che riguardano il padre Vittorio. Da piccolo, infatti, il regista lo accompagnava spesso in viaggi in macchina e i modi del famoso padre sono stati proiettati nel personaggio di Gigi Proietti, Giovanni Passamonte. Come lui, Vittorio Gassman amava dire le cose in faccia; usciva e lavorava senza carte di credito e odiava i bagni pubblici.

2. Anna Foglietta e l’ispirazione alle influencer famose

Anna Foglietta ha dichiarato che per il ruolo di Lucrezia la blogger si è ispirata a delle famose influencer che, per definizione, hanno spesso il difetto di essere estremamente ciniche e autoreferenziali.

3. Il doppio ruolo di Marco Zitelli/Wrongonyou

Alessandro Gassmann, per la sua pellicola, voleva della musica country folk. Un giorno, ha trovato online Wrongonyou, al secolo Marco Zitelli, e l’ha contattato per chiedergli di comporre le musiche e le canzoni con Maurizio Filardo. In seguito, però, ha fatto il provino anche per il ruolo di suo Andrea (figlio di Oreste) ed era talmente spontaneo che è stato preso anche come attore.

4. I grandi film che hanno ispirato Alessandro Gassmann

Prima di scrivere la sceneggiatura, Gassmann ha visto tanti road movie, lasciandosi ispirare da “Little Miss Sunshine”(2006), di Jonathan Dayton e Valerie Faris; “Nebraska”(2013), diretto da Alexander Payne ma anche da grandissimi cult come “Il sorpasso”(1962), di Dino Risi e “Easy Rider”(1969) di Dennis Hopper.

5. Matilda De Angelis, attrice e cantante

La talentuosa Matilda De Angelis nel film è Britta, una cantante. Forse non tutti sanno che l’attrice anche nella vita reale è stata la cantante del gruppo musicale Rumba de Bodas con cui ha pubblicato anche un album, nel 2014, intitolato “Karnaval Fou” e con cui si è esibita in Italia e in giro per l’Europa. Nel 2016, ha inciso i singoli “Domani”, “Mai Dire”, “Seventeen” e “Shut Up”, con Empatee du Weiss.