Mrs. Doubtfire – Mammo per sempre”, uscì nel 1993 ed ottenne subito un successo clamoroso. Ispirata al libro di Anne Fine, “Un padre a ore”, la pellicola di Chris Columbus racconta la storia di Daniel Hillard (Robin Williams), un uomo sposato e con due figli, doppiatore cinematografico dal temperamento molto estroso. Quando divorzia dalla moglie Miranda (Sally Field), gli vengono tolti i 3 figli che adora, e dunque decide di trasformarsi in donna di servizio tuttofare, Mrs Doubtfire, facendosi assumere in quella che era casa sua. Naturalmente, ne succederanno di tutti i colori. Il film portò a casa un Oscar al Miglior trucco e 2 Golden Globe al Miglior film commedia o musicale e al Miglior attore in un film commedia o musicale. Ci sono, però, 5 curiosità che probabilmente non sapevate.

1. Tim Allen doveva essere Mrs. Doubtfire

In una prima fase, la pellicola era stata pensata come un film/sequel della serie tv “Quell’uragano di papà”, interpretata da Tim Allen. Proprio all’attore, fu offerto il ruolo di Mrs. Doubtfire ma Allen rifiutò perché non era d’accordo sul progetto. La produzione gli propose anche la parte di Stuart Dunmeyer, ma l’attore rifiutò ancora, così il ruolo andò a Pierce Brosnan. Beh, possiamo dire che fu un clamoroso errore.

2. Robin Williams in giro per testare il suo travestimento

Secondo una sua biografia, Robin Williams, nonostante la bravura dei truccatori del film, volle testare la credibilità del travestimento anche fuori dal set. Un giorno, infatti, andò in giro  per San Francisco vestito da Mrs. Doubtfire ed entrò perfino in un sexy shop senza essere assolutamente riconosciuto. La prova fu superata anche con suo figlio che lo riconobbe solo quando Williams iniziò a parlare.

3. L’ispirazione alla vera tata Lolly

Per il personaggio di Mrs. Doubtfire, Williams ha fatto riferimento ai ricordo della sua vera tata, Lolly. Quando i tabloid britannici ne vennero a conoscenza, andarono a cercare la donna e la trovarono in un casa di cura del Michigan. La donna tese a minimizzare il suo ruolo nella performance

4. L’indirizzo di Miranda è quello delle riprese del film

Quando Miranda/Sally Field telefona a Mrs. Doubtfire e le dice di venire al 2640 di Steiner Street, quello è il vero indirizzo della casa in cui si sono svolte le riprese. Dopo la morte dell’attore, è diventata un luogo turistico molto visitato.

5. Blake Lively fece un provino per il ruolo di Natalie

La bella Blake Lively fu provinata, molti mesi prima delle riprese, per il ruolo della piccola Natalie, ma poi il ruolo andò a Mara Wilson. Entrambe, all’epoca, avevano quasi 6 anni e per la Wilson il film segnò l’esordio sul grande schermo.